A quanto ammonta l’assegno INPS che prenderò in pensione con uno stipendio di 1.500 euro?

Il team di Redazione risponde ai Lettori che inviano domande relative al trattamento previdenziale che riceveranno di qui a qualche anno. I contribuenti desiderano sapere su quale somma di denaro potranno contare mensilmente una volta che arriverà il momento del pensionamento. E si pone più spesso questi interrogativi il lavoratore che purtroppo percepisce una retribuzione mensile modesta. Ciò perché, come sappiamo, l’assegno che l’INPS eroga al percettore di pensione è più basso dello stipendio che il lavoratore in servizio riceve.

Chi conclude la carriera professionale

Chi conclude la carriera professionale e presenta richiesta di pensionamento teme che l’ammontare dell’assegno previdenziale possa rivelarsi insufficiente. Tale timore appartiene in particolare al lavoratore che deve fare i conti con uno stipendio basso. Ecco dunque la domanda che lo assilla: a quanto ammonta l’assegno INPS che prenderò in pensione con uno stipendio di 1.500 euro?

Ciò perché anche quando non si ricorre al prepensionamento e si possiede un montante di contribuzione elevato occorre valutare un’ulteriore variabile. Per determinare l’importo pensionistico spettante bisogna anche prendere in esame lo stipendio medio annuo. Consigliamo al Lettore curioso di sapere quanto conti l’anzianità contributiva l’articolo “Quanto si percepisce di pensione con 40 anni di contributi?”.

A quanto ammonta l’assegno INPS che prenderò in pensione con uno stipendio di 1.500 euro?

Possiamo indicare in modo abbastanza preciso l’importo del rateo pensionistico grazie al tasso di sostituzione che può essere più o meno alto. Il valore del tasso di sostituzione varia nel corso del tempo e attualmente è all’incirca pari al 70%. Esso indica lo scarto fra assegno pensionistico e importo dello stipendio che il lavoratore percepiva in servizio. Più basso è il tasso più l’ammontare della pensione scenderà.

Se ad esempio la retribuzione mensile del lavoratore si attesta attorno ai 1.500 euro riceverà all’incirca una pensione di 1.050 euro. Tuttavia tale sarà l’importo se il tasso di sostituzione è pari al 70%, mentre se dovesse essere più basso anche l’assegno subirebbe tagli. Nello specifico, con un tasso di sostituzione pari al 60% l’assegno mensile che il contribuente in pensione percepirebbe ammonterebbe a 900 euro.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.