A quanto ammonta la disoccupazione 2021 e quanto dura?

Chi non ha più un lavoro e sta cercando un’occupazione in alternativa alla precedente ha diritto a ricevere assegni INPS. L’importo delle indennità che l’Ente previdenziale eroga a chi ha perso l’impiego non corrisponde alla retribuzione mensile che percepiva il lavoratore. Pertanto ci si chiede a quanto ammonta la disoccupazione 2021 e quanto dura. In tal modo, il contribuente che non riceve più lo stipendio ha la possibilità di valutare fino a quando percepirà i sussidi. Inoltre potrà preventivare anche le somme di denaro che giungeranno calcolando la percentuale spettante in base alle retribuzioni mensili da lavoro.

Deve far ricorso alle indennità della NASPI il lavoratore che per un periodo più o meno lungo di tempo non riesce a produrre redditi da lavoro. Attualmente la diffusione del coronavirus e la chiusura di innumerevoli attività mette a dura prova la capacità di sopravvivenza dei contribuenti. Soprattutto quelli con figli fiscalmente a carico si chiedono a quanto ammonta a disoccupazione 2021 e quanto dura il beneficio cui hanno diritto. Alle preoccupazioni quotidiane si somma anche il timore che i periodi di disoccupazione possano far diminuire gli importi degli assegni pensionistici. Chi si pone tali interrogativi potrebbe, a tal proposito, leggere “Quanti soldi perderanno le pensioni INPS dei disoccupati che percepiscono la NASPI nel 2021?”.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

A quanto ammonta la disoccupazione 2021 e quanto dura?

Il primo dei requisiti necessari per la percezione della NASPI prevede la condizione di disoccupazione involontaria secondo le disposizioni presenti nel Decreto legislativo 181/2000. Occorrono inoltre esibire il possesso di almeno 13 settimane di contribuzione risalenti a 4 anni prima della richiesta dell’indennità di disoccupazione. Inoltre bisogna aver accumulato almeno 30 giorni di lavoro nei 12 mesi immediatamente precedenti il momento della disoccupazione.

Gli assegni INPS raggiungono con cadenza mensile i beneficiari e la durata dell’indennità corrisponde alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi 4 anni. Si tenga conto che la durata massima dell’indennizzo non supera i 24 mesi, ma una mensilità in più spetta ai lavoratori stagionali. L’ammontare della disoccupazione 2021 corrisponde al 75% delle retribuzione medie che il lavoratore ha percepito negli ultimi 4 anni. Secondo i più recenti aggiornamenti relativi al massimo importo dell’indennità per il 2021, l’ammontare degli assegni non potrà superare i 1.335,40 euro.

Consigliati per te