A quanto ammonta il reddito di cittadinanza di una famiglia di 3 o 5 persone con reddito ISEE basso?

Insieme agli Esperti di ProiezionidiBorsa valuteremo a quanto ammonta il reddito di cittadinanza di una famiglia di 3 o 5 persona con reddito ISEE basso. Purtroppo è in costante aumento il numero dei contribuenti che devono ricorrere agli aiuti statali per assicurare il sostentamento a sé e ai membri del proprio nucleo familiare. L’aumento delle richieste che giungono all’Istituto di previdenza dipende in larga misura dalla crisi economica che l’epidemia da Covid-19 ha ingenerato. Moltissime famiglie monoreddito hanno subito la sospensione dell’attività lavorativa e, nei casi peggiori, addirittura la perdita totale dell’impiego.

Quando nel nucleo familiare rientrano 2 o 3 figli aumentano considerevolmente le spese da sostenere quotidianamente. E l’interruzione dell’attività professionale determina situazioni di assoluta precarietà economica cui si deve porre immediatamente rimedio. Nell’articolo “Come richiedere il reddito di cittadinanza all’INPS anche per chi supera la soglia di reddito ISEE” troverete indicazioni utili. E in particolare potrebbe tornare utile ai contribuenti sul cui bilancio economico grava il peso delle rate del mutuo o del canone di locazione. Rispondiamo pertanto ai Lettori che chiedono a quanto ammonta il reddito di cittadinanza di una famiglia di 3 o 5 persone con reddito ISEE basso. Conviene anzitutto sapere che l’importo minimo del beneficio non può essere inferiore ai 480 euro su base annua e quindi 40 euro mensili.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

A quanto ammonta il reddito di cittadinanza di una famiglia di 3 o 5 persone con reddito ISEE basso?

Il massimo importo che un percettore può ricevere è pari a 780 euro al mese per  il singolo contribuente che ne fa richiesta. L’ammontare dell’assegno aumenta fino a19.656 euro su base annua se a richiederlo è una famiglia in cui rientrano più componenti. Nello specifico, l’importo dell’assegno cresce del 40% per un genitore e del 20% per il figlio minorenne se nel nucleo familiare figurano 3 membri. A ciò si aggiunga che se i due genitori non hanno un impiego con retribuzione la quota base del sussidio sarà pari a 800 euro. A tale importo si sommeranno ulteriori 280 euro nel caso il percettore debba pagare anche il canone di locazione.

Maggiore l’importo della ricarica in presenza di un nucleo familiare con 5 componenti in cui compaiono due genitori senza occupazione lavorativa. Se i richiedenti hanno 3 figli minorenni fiscalmente a carico percepiranno una quota base di 1000 euro e 280 euro per eventuali spese di affitto.

Consigliati per te