A quanto ammonta il reddito di cittadinanza 2021 per chi paga l’affitto?

Sono sempre più i cittadini italiani che a causa della mancanza di lavoro devono ricorrere agli aiuti governativi. La nuova ondata di coronavirus lascia senza risorse economiche sufficienti migliaia di contribuenti con o senza figli ancora a carico. Rispondiamo ai Lettori che per la prima volta riceveranno il sussidio e si  chiedono a quanto ammonta il reddito di cittadinanza 2021 per chi paga l’affitto. Abbiamo già dato indicazioni di massima nell’articolo “Come funziona  la carta del reddito di cittadinanza 2021” per chi ancora non ha dimestichezza con la ricarica.

ProiezionidiBorsa TV

Il cittadino che attualmente richiede il riconoscimento dell’integrazione al reddito non riesce più a sostenere il peso delle spese inevitabili. Fra esse, oltre alla voce della spesa alimentare e delle utenze bollette, compare il canone di locazione. Ogni mese occorre pertanto trovare le somme di denaro necessarie per assicurare a sé e alla propria famiglia un tetto. Vi è chi ha acceso un mutuo a suo tempo per l’acquisto della prima casa e e non sa come pagare le rate. Torna utile dunque sapere a quanto ammonta il reddito di cittadinanza 2021 per chi paga l’affitto o le rate del mutuo. Per rientrare fra i beneficiari dell’ammortizzatore bisogna compilare la DSU e inviare all’INPS un aggiornamento dell’ISEE.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

A quanto ammonta il reddito di cittadinanza 2021 per chi paga l’affitto?

Il contributo finanziario da destinare alle spese di locazione per il percettore che non ha un’abitazione di proprietà è pari a 3.360 euro su base annuale. Si tratta del tetto massimo della somma di denaro che l’INPS eroga per supportare i costi mensili dell’affitto. Se invece il percettore del reddito di cittadinanza deve onorare il pagamento delle rate del mutuo, la soglia massima dell’integrazione è  di 1.800 euro. Ciò perché l’ammontare complessivo del sussidio oscilla tra 480 e 9.360 euro all’anno. Una parte di esso comprende un sostegno al reddito ed un altro contribuisce alle eventuali spese di affitto o di mutuo. Pertanto ad esempio  un nucleo familiare con due adulti e due figli ha diritto ad un aiuto economico per il fitto pari a 280 euro con cadenza mensile. Mentre il contributo scende a 150 euro nel caso della stessa composizione del gruppo familiare ma in presenza di mutuo.

Consigliati per te