A Piazza Affari questo evento calamita può fare piovere molto denaro su questi titoli 

Per la Borsa di Milano e per le Borse europee la settimana è cominciata molto bene. Ieri nella prima seduta dell’ottava le Piazze europee hanno chiuso tutte in positivo nonostante l’avvio incerto di Wall Street. Il clima positivo che si sta diffondendo sui mercati del Vecchio Continente, sta attirando nuovi investimenti da parte dei grandi operatori. Da qui alla fine dell’anno si potrebbe assistere al fenomeno di trasferimento di investimenti dalla Borsa americana alla Borsa europea. Infatti Wall Street nell’ultimo anno ha corso moltissimo e anche ieri nonostante l’avvio incerto i prezzi erano sui massimi storici. Hanno corso invece molto meno le Borse europee e in particolare Piazza Affari. Infatti in Europa tra i principali listini la Borsa tedesca e quella francese sono sui massimi storici e Londra si sta avvicinando ai massimi assoluti.

Piazza Affari è rimasta molto indietro, l’indice Ftse Mib dista ancora 23.405 punti dai massimi storici rispetto alla chiusura di ieri. In termini percentuali sono circa l’83%. Quindi, immaginando che anche Piazza Affari possa raggiungere i massimi come le principali Borse europee, in teoria l’indice Ftse Mib dovrebbe salire dell’83%. Sicuramente per colmare questo gap i prezzi ci metteranno un po’ di tempo, questo non avverrà entro la fine dell’anno. Tuttavia da qui alla fine del 2021 si potrebbe assistere all’accelerazione del rally in atto.

A Piazza Affari questo evento calamita può fare piovere molto denaro su questi titoli

Ieri l’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso in rialzo di mezzo punto percentuale. I prezzi hanno terminato a 27.868 punti, 2 punti sopra il record dell’anno ma nell’arco della giornata si sono spinti anche più in alto. Ieri la Borsa di Milano ha segnato la quarta seduta consecutiva al rialzo. Nella giornata di oggi o in quella di domani i prezzi potrebbero raggiungere e superare i 28.000 punti. Questo obiettivo, oramai a portata di mano, può dare un ulteriore impulso rialzista ai prezzi perché attirerebbe nuovi investitori sulle blue chip. A Piazza Affari questo evento calamita può fare piovere molto denaro su questi titoli.

Oggi il superamento di 27.878 punti spingerebbe i prezzi al target di 28.000 punti. Al ribasso un primo livello da tenere sotto osservazione è quota 27.600 punti. Se l’indice Ftse Mib dovesse scendere sotto questo prezzo, probabilmente si allontanerebbe di qualche giorno la possibilità del superamento dei 28.000 punti.

Tra le blue chips ieri Telecom ha staccato tutti per rendimento. L’azione ha chiuso con un rialzo del 3% a 0,334 euro. I nostri analisti avevano già parlato dell’azione nell’articolo: “Pioggia di acquisti su questo titolo pronto a decollare in una Borsa da record”. L’azione dopo una profonda fase di ribasso sembra pronta per ripartire al rialzo. Il superamento di 0,34 euro aprirebbe la strada per il raggiungimento di 0,365 euro. Questa ipotesi rialzista verrebbe negata se i prezzi tornassero sotto 0,325 euro.

Approfondimento
Il punto sui mercati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te