A parte l’aceto di vino o di mele per pulire e sgrassare il forno incrostato ecco un veloce rimedio naturale

Se nella cucina esiste una parte di casa più difficile da pulire questa è proprio il forno. Sono tanti i consigli che si danno per una pulizia veloce ed efficace e non tutti risultano all’altezza. I vecchi segreti della nonna possono aiutare. Quindi, a parte l’aceto di vino o di mele per pulire e sgrassare il forno incrostato ecco un veloce rimedio naturale.

Bicarbonato e aceto

Per la pulizia di casa ci sono i prodotti ecologici che non inquinano, oltre a quei rimedi naturali che utilizzavano le nostre nonne.

Tra questi ultimi molto utilizzati sono l’aceto di vino bianco e il bicarbonato. Con l’aceto di vino possiamo eliminare le incrostazioni di calcare dalla lavatrice o utilizzarlo nel bucato come ammorbidente. La forza leggermente acida dell’aceto funziona anche per sciogliere e prevenire il calcare. Per lo stesso motivo rende per il bucato più morbido e meno duro.

L’altra sostanza usatissima nelle pulizie domestiche è il bicarbonato. A differenza dell’aceto, non è un acido. Può andar bene per pulire piani di lavoro da cucina in marmo o pavimenti di questo materiale, oppure pentole in alluminio, ferro o acciaio.

Non sempre, ma quando occorre bisogna prendersi cura del forno. A volte si presentano incrostazioni e sostanze grasse che si attaccano alle pareti e al vetro. Tutti i vapori che fuoriescono dalla cottura, ricca di grassi ed altre sostanze, finiscono per incollarsi alle pareti e al vetro interno del forno. L’ideale sarebbe eliminarli con un solo colpo di spugna, lavoro tutt’altro che facile. Normalmente ci vuole più di un colpo di spugna, ma qualche soluzione potrebbe aiutarci.

A parte l’aceto di vino o di mele per pulire e sgrassare il forno incrostato ecco un veloce rimedio naturale

Prima di tutto sarebbe meglio pulire il forno subito dopo l’utilizzo. In quel momento potrebbe bastare davvero una sola passata di spugnetta, perché il forno sarebbe ancora caldo. Si stacca la spina della corrente e si attende che la temperatura scenda al punto giusto, senza però farlo raffreddare completamente. Una spugnetta inumidita con acqua tiepida e un po’ di bicarbonato di sodio potrebbero essere d’aiuto.

Una soluzione efficace

Se la situazione sembra più difficile del previsto, allora ricorriamo alla mezza patata sulla cui metà mettiamo un po’ di bicarbonato. L’amido della patata in effetti si trasforma in uno sgrassatore e con l’aggiunta del bicarbonato ci aiuta in quei punti più difficili. Un sistema veloce che ci aiuterà non poco. Basterà solo risciacquare ed asciugare.

In alternativa alla patata tagliata in due, possiamo sfruttare l’acqua di cottura delle patate. Ne imbeviamo la spugnetta a cui aggiungiamo un po’ di bicarbonato e la passiamo in quegli angoli più ostinati. Facciamo agire per un paio di minuti e poi sciacquiamo per pulire. Un sistema semplice fatto con materiali già a disposizione tra le cose che abbiamo in dispensa.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te