A gennaio 2021 cadono in prescrizione alcune bollette non pagate

La notizia secondo cui a gennaio 2021 cadono in prescrizione le bollette non pagate non deve certo indurre in tentazione il nostro Lettore. Il cittadino onesto resta quello che onora il pagamento di imposte, tributi, servizi e utenze domestiche. Può tuttavia accadere che alcuni consumatori si trovino ad affrontare situazioni di emergenza finanziaria e non dispongano realmente di risorse economiche. Diventa pertanto difficoltoso effettuare il pagamento delle fatture di energia elettrica, acqua e soprattutto di gas durante i mesi invernali quando i consumi crescono. La Redazione ha recentemente dato suggerimenti su “Come richiedere sconti fino a 440 euro sulle bollette della luce senza presentare ISEE nel 2021”.

Esistono infatti strategie di risparmio assolutamente legali cui poter far ricorso per abbattere i costi relativi alle utenze domestiche. Allo stesso tempo, conviene anche prendere in esame la possibilità di richiedere i bonus che il Governo assicura ai contribuenti in difficoltà finanziarie. Ci riferiamo in particolare al bonus sociale per il cui riconoscimento occorre rientrare in specifiche soglie reddituali. Al di là dell’opportunità di ridurre il peso delle forniture domestiche occorre anche considerare che a gennaio 2021 cadono in prescrizione alcune bollette non pagate. Più in particolare scatta la prescrizione per gli importi relativi alla fornitura di gas che l’utente ha trascurato di pagare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

A gennaio 2021 cadono in prescrizione alcune bollette non pagate

Nella delibera n. 97/2018 l’ARERA ha comunicato la variazione dei termini di prescrizione delle bollette di luce, acqua e gas. Secondo quanto stabilisce la Legge di Bilancio del 2018, il tempo di prescrizione dei pagamenti è passato da 5 a 2 anni. Ma i termini temporali di prescrizione partono da un periodo diverso a seconda dei diversi tipi di utenza. Per quel che riguarda la fornitura di energia elettrica ad esempio la prescrizione di soli 2 anni parte da marzo 2018.

Ne consegue che per le bollette risalenti a periodi precedenti vale ancora il termine quinquennale di prescrizione. A gennaio 2021 invece scatta la prescrizione delle bollette del gas non pagate per le quali il fornitore non ha ancora inviato solleciti e richiesto il versamento. Non potrà pertanto avanzare richiesta di pagamento perché dal 2 gennaio 2021 sono caduti in prescrizione gli importi relativi ai consumi dei due anni precedenti.

Consigliati per te