A febbraio scende il debito pubblico italiano

ROMA (Reuters) – Nel mese di febbraio il debito pubblico italiano è diminuito di 0,1 miliardi, risultando pari a 2.286,5 miliardi.

Lo comunica Bankitalia.

“La diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro (6,2 miliardi, a 48,3; erano 56,8 a fine febbraio 2017) ha sostanzialmente compensato il fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche (5,7 miliardi) e l’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del cambio dell’euro (0,4 miliardi)”, spiega Banca d’Italia in una nota.

A febbraio le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 29,4 miliardi, in aumento di 1,5 miliardi rispetto a quelle rilevate nello stesso mese del 2017. Nel primo bimestre dell’anno si è verificata una leggera riduzione, pari a 0,2 miliardi; tuttavia, al netto di alcune disomogeneità contabili, si può stimare che la dinamica delle entrate tributarie sia stata positiva.

Rispetto ai dati diffusi lo scorso 15 marzo, il dato relativo al debito del 2017 è stato rivisto al rialzo di circa 7 miliardi, spiega Bankitalia, principalmente a seguito dell’advice dell’Eurostat in merito al trattamento statistico dell’operazione di liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

A febbraio scende il debito pubblico italiano ultima modifica: 2018-04-13T12:12:47+00:00 da redazione
Le Fonti TV - Segui la diretta

Le Fonti TV

Scarica il report gratuito!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il report di 86 pagine con l'outlook per il 2018

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.