A cosa serve la lampada di sale e porta davvero benefici alla salute?

Le lampade di sale stanno tornando prepotentemente nel mondo dell’arredamento. Non solo un elemento decorativo un po’ boho-chic, ma anche un vero deumidificatore naturale. Ma in realtà serve davvero tenere una lampada di sale in casa? Oggi noi dello Staff di ProieizionidiBorsa affronteremo i pro e i contro di questo elemento decorativo. E capiremo insieme se sono davvero utili.

A cosa serve la lampada di sale e porta davvero benefici alla salute?

Sicuramente creano un’atmosfera magica e rilassante, ma qual è la loro funzione? Ecco, questo genere di lampade viene prodotto con il salgemma dell’Himalaya. Particolare proprio perché i granelli sono rosa ed è un sale formatosi in modo del tutto naturale. La base e la struttura interna dove si trova la lampadina di solito è fatta in legno. Ma possono essere anche di diversi altri materiali. Se si vuole un oggetto il più possibile naturale, meglio scegliere il legno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Ideali per assorbire l’umidità

È sicuramente la prima caratteristica che ci viene in mente. Il sale, infatti, assorbe naturalmente l’umidità, quindi posizionarla in zone umide è l’ideale. Magari in bagno o in cucina dove si forma di più la condensa. Ma pare che queste lampade abbiano anche un’altra funzione. Emettono ioni negativi purificando l’aria che respiriamo in casa. Migliorando la qualità dell’aria domestica e diminuendo le particelle di inquinamento elettromagnetico.

Ma sono utili anche per chi soffre di allergia, proprio per lo stesso motivo. Purificando l’aria anche chi ha problemi respiratori avrà a disposizione aria più pura.

Riducono stress e ansia grazie alla luce soffusa

La luce che emettono le lampade di sale può essere molto rilassante. Posizionate in camera da letto aiuteranno a prendere sonno più facilmente. C’è chi sostiene che la presenza di lampade di sale in casa aiuti anche a migliorare l’umore. Non ci sono evidenze scientifiche al momento, ma potrebbe essere collegato tutto allo stato di rilassamento. E di conseguenza essendo meno ansiosi e rilassati, si è anche più produttivi.

Per avere reali effetti positivi la lampada va tenuta accesa almeno 6 ore al giorno. Questo evita anche che si verifichi il classico gocciolamento dovuto all’evaporazione. Ma meglio posizionarle su mobili ricoperti da uno strato protettivo, per non rovinarli.

Ecco, a cosa serve la lampada di sale e porta davvero benefici alla salute? La risposta è sì. Ma bisogna fare attenzione anche a dove si decide di posizionarla. Se abbiamo animali in casa meglio evitare, o tenerla in stanze off-limits per loro. Questo perché, soprattutto i gatti, tendono a leccarle e potrebbero rischiare la vita.

Consigliati per te