A chi spetta e a quanto ammonta l’assegno sociale INPS 2021

Gli Esperti di Redazione rispondono ai Lettori che chiedono a chi spetta e a quanto ammonta l’assegno sociale INPS 2021. Sono moltissimi i cittadini che giungono all’età della vecchiaia senza aver mai lavorato o versato contributi ad una cassa di previdenza sociale. L’assegno sociale garantisce pertanto al contribuente che non ha maturato il diritto al rateo pensionistico un sostengo economico durante l’anzianità. Il Governo tutela chi versa in condizioni di disagio economico soprattutto nell’ultima stagione dell’esistenza e assicura un beneficio finanziario con cadenza mensile.

Nell’articolo “Chi non ha mai lavorato ed è senza contributi ha diritto alla pensione?” il Lettore troverà ulteriori indicazioni. Ciò per rassicurare tutti coloro che hanno vissuto in assenza di un impiego retribuito o peggio non hanno mai avuto contratti lavorativi regolari. Vediamo dunque a chi spetta e a quanto ammonta l’assegno sociale INPS 2021 e il lieve aumento in arrivo con il nuovo anno. Anzitutto i destinatari di questa misura assistenziali sono i contribuenti che raggiungono almeno 67 anni di età. Oltre al requisito anagrafico occorre tuttavia soddisfare altre condizioni che conferiscono diritto all’assegno sociale nel 2021.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

A chi spetta e a quanto ammonta l’assegno sociale INPS 2021

Per ottenere il riconoscimento all’erogazione da parte dell’Ente previdenziale dell’assegno sociale bisogna risiedere in Italia. A ciò si aggiunga che la residenza nel territorio nazionale presuppone che il richiedente abbia abitato in Italia per almeno un decennio in modo continuativo. Il che equivale a dire che i requisiti e le condizioni necessari per inoltrare la richiesta dell’assegno INPS non hanno subito modifiche.

A cambiare invece è l’importo della misura assistenziale e ciò per effetto della rivalutazione dell’ISTAT. Secondo le stime per il prossimo 2021 le rivalutazioni dovrebbe indicativamente essere pari al + 0,4%. Ciò significa che l’ammontare dell’assegno sociale aumenterà lievemente per cui da 458 euro salirà a 460 euro su base mensile. Chi possiede i requisiti necessari potrà inoltrare la richiesta all’INPS e riceverà l’assegno dal primo giorno del mese successivo all’invio della domanda.

Consigliati per te