A che punto sono i rimborsi del cashback

La sperimentazione del cashback è finita il 31 dicembre 2020 ed è coincisa con le festività natalizie, non a caso è stato definito “Extra Cashback di Natale”. Si tratta di un’iniziativa di incentivo ai pagamenti elettronici che prevede la restituzione del 10% di quanto pagato cashless fino a un massimo di 150 euro.

Dal primo gennaio 2021 è partito il programma vero e proprio, il cashback standard, con cui si riconosce al consumatore un rimborso massimo di 150 euro a semestre. Sono previsti tre periodi della durata di sei mesi ciascuno fino al 30 giugno 2022. Ma a che punto sono i rimborsi del cashback natalizio?

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

I dati del cashback di Natale

I dati parlano di un rimborso complessivo di 222,6 milioni, per una media di 69 euro a persona. Gli italiani iscritti sono stati 5,8 milioni e hanno effettuato 63 milioni di transazioni elettroniche. Circa la metà delle operazioni ha avuto un importo inferiore a 25 euro. Non tutte le transazioni saranno però rimborsate, il diritto scatta per chi è riuscito a fare almeno 10 acquisti cashless.

Come sta andando il cashback standard e che cos’è il Super Cashback

I numeri restano in crescita. Secondo le rilevazioni di inizio gennaio, sono più di 6,2 milioni le persone iscritte al programma. Queste hanno effettuato 9 milioni di transazioni elettroniche solo nella prima settimana del mese. Ora, però, per ottenere il rimborso bisogna fare almeno 50 pagamenti elettronici a semestre, per un massimo di 1.500 euro di spesa.

Il “Super Cashback” è partito anch’esso a inizio dell’anno. In pratica, lo Stato rimborsa 1.500 euro a semestre in più ai primi 100.000 partecipanti che effettueranno il maggior numero di transazioni cashless.

A che punto sono i rimborsi del cashback di Natale

Chi ha aderito alla sperimentazione, registrandosi al programma partito l’8 dicembre, dovrebbe ricevere la somma che gli spetta entro il primo marzo prossimo. Il rimborso avverrà su conto corrente bancario. Infatti, in fase di registrazione, l’utente ha dovuto indicare anche un IBAN.

Ma ad essere rimborsate saranno poco più della metà dei partecipanti, 3,2 milioni di persone, che hanno raggiunto la soglia delle dieci transazioni. Anche se è scoppiato il caso delle transazioni sparite. Appena 100.000 avranno la cifra massima di 150 euro. Il pagamento del cashback e del “Super Cashback” avverrà, invece, entro 60 giorni dalla fine del periodo. Per il primo semestre, il rimborso sarà effettuato entro il 29 agosto 2021. Tutti i rimborsi sono esentasse.

Consigliati per te