A che età si può andare in pensione anticipata?

A che età si può andare in pensione anticipata? Fino a quando il contribuente deve continuare a lavorare prima di arrivare al traguardo della pensione? Chi non ha ancora raggiunto l’età pensionabile ma ha una lunga storia contributiva può richiedere all’Inps il prepensionamento. Il trattamento assicurativo della pensione anticipata spetta ai contribuenti iscritti alla Gestione Separata Inps o all’Ago.

In un precedente articolo abbiamo fornito informazioni relative al montante contributivo necessario per aver diritto all’anticipo pensionistico. Abbiamo risposto ai lettori che hanno chiesto “Con quanti anni di contributi si può andare in pensione anticipata?”. Adesso ci occuperemo dei requisiti anagrafici per capire a che eta si può andare in pensione anticipata in Italia. Chi inoltra richiesta di prepensionamento non ha ancora raggiunto l’età necessaria per godere della pensione di vecchiaia.

A che età si può andare in pensione anticipata?

Non esiste un’età prefissata che il contribuente deve attendere per accedere alla pensione anticipata. Non è previsto alcun requisito anagrafico, quanto piuttosto contributivo. Ciò che dà diritto a questa prestazione previdenziale è il montante contributivo. Molti lavoratori hanno difatti iniziato a svolgere attività lavorativa in età assai precoce per cui hanno avuto tempo di versare contributi per decenni. Ne consegue che chi aspira all’anticipo pensionistico non deve curarsi dell’età anagrafica ma dell’anzianità contributiva. Più anni di contributi avrà versato, prima potrà ricevere il primo assegno pensionistico.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Nel 2011 la riforma delle pensioni Monti-Fornero ha introdotto lo strumento della pensione anticipata con l’articolo 24 del Decreto legislativo n. 201/2011. In particolare si legge che ha diritto alla pensione anticipata il lavoratore che ha maturato “un’anzianità contributiva di 42 anni e 1 mese per gli uomini e 41 anni e 1 mese per le donne”. Ciò solo per i lavoratori che nell’anno 2012 risultano in possesso dei requisiti contributivi necessari. Per l’anno 2013 occorre difatti un mese in più di contributi e un ulteriore mese a partire dall’anno 2014.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.