8 cibi ideali per il cervello che manterrebbero memoria, umore e rapidità mentale sempre al top

La decadenza delle funzioni cognitive nel tempo è un fenomeno inevitabile. Il cervello invecchiando può perdere colpi. La memoria è in generale la prima attività cognitiva che viene colpita con l’avanzare dell’età. L’invecchiamento non si può evitare ma si possono rallentare gli effetti negativi del processo d’invecchiamento. La scienza concorda che l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per mantenere in salute il cervello. Secondo uno studio questi sono gli 8 cibi ideali per il cervello che manterrebbero memoria, umore e rapidità mentale sempre al top.

I cibi importanti per la salute dell’uomo

Una sana alimentazione fa bene al corpo. Le recenti scoperte hanno rivelato che alcuni alimenti sono importanti per mantenerci in salute grazie al possesso di specifiche sostanze. Questi prodotti alimentari possono essere utili a prevenire gravi patologie che colpiscono l’uomo, così come è vero il contrario.

Alcuni cibi possono essere veleno per la salute dell’uomo, per esempio i cosiddetti cibi spazzatura. Inoltre certi alimenti in particolare sono sconsigliati per chi soffre di alcune patologie. Tra questi ci sono a sorpresa alcuni frutti. Ne parliamo in questo articolo: “Vietato mangiare questi frutti per motivi che sono davvero difficili da immaginare”.

Lo stesso vale anche per il cervello. Alcuni alimenti sono un toccasana per il cervello perché contengono delle sostanze cha favoriscono le attività cognitive. Dei medici nutrizionisti dell’Institute of Food Technologists di Chicago hanno pubblicato sulla rivista dell’istituto un elenco di alimenti importanti per il cervello. Questi sarebbero in grado di rallentare gli effetti negativi del processo d’invecchiamento cerebrale.

8 cibi ideali per il cervello che manterrebbero memoria, umore e rapidità mentale sempre al top

Partiamo da uno dei cibi più presenti sulle nostre tavole, le uova. I benefici di questo alimento riguardano anche il cervello. Infatti le uova contengono grandi quantità di colina, importante per il sistema di comunicazione tra le cellule cerebrali e il resto dell’organismo. La colina favorirebbe il rafforzamento della mente nell’invecchiamento e contribuirebbe a prevenire il declino cognitivo.

Cioccolato fondente, banane, fagioli di soia e avocado, sono cibi ricchi di magnesio. La medicina suggerisce che questo minerale fa molto bene a chi ha subito una commozione cerebrale. Il cacao fa molto bene anche alla memoria, grazie ai flavonoli di cui è ricco. In una ricerca del 2014 si dimostra come i flavonoli favoriscono il funzionamento di una parte del cervello legata al rapporto tra memoria ed età.

Le noci sono un altro alimento importante per l’attività cerebrale. Studi dimostrano che possono allontanare i rischi di Alzheimer e rallentare lo sviluppo della malattia. I legumi in particolare di soia sono un altro toccasana per quest’organo perché sono ricchi di fosfatidilserina e acido fosfatidico. Secondo recenti studi queste due sostanze sono d’aiuto per la memoria, le funzioni cognitive e anche per l’umore. Anche il mirtillo ha un ruolo importante per il cervello poiché è ricco di antociani, che apporterebbero benefici a livello neurocognitivo. Il mirtillo apporta benefici all’uomo anche in altre gravi patologie. Se ne parla in questo articolo: “Senza questo frutto si rischiano aumento di peso e diabete, colesterolo e ipertensione”.

Approfondimento

Questa condizione porta invecchiamento mentale precoce e perdita di memoria dopo 60 anni

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te