75 posti di lavoro per laureati e con possibilità di carriera in questa splendida città di mare

Sulla G.U. n. 33 del 27 aprile è stato pubblicato il bando, per titoli ed esami, per la copertura di 75 posti di funzionario servizi amministrativi. Si tratta di lavori a tempo indeterminato e della categoria D, indetti dal Comune di Genova.

Mentre solo un paio di giorni fa avevamo illustrato (qui il link) anche le recenti opportunità di carriera offerte dalla Polizia di Stato, sempre per laureati.

Ma entriamo nel vivo di questo nuovo concorso nel capoluogo ligure. In arrivo infatti 75 posti di lavoro per laureati e con possibilità di carriera in questa splendida città di mare.

Requisiti generali e specifici per l’ammissione alla selezione

All’art. 1 del bando vengono elencati quali sono i requisiti di natura generale e specifici da possedere per essere ammessi alla selezione.

Tra i primi abbiamo anzitutto la cittadinanza italiana (salvo le eccezioni consentite dalla legge), la maggiore età, il godimento dei diritti civili e politici.

Ancora, l’essere in regola con gli obblighi di leva (lì dove eventualmente previsti) e il non aver riportato condanne penali, come specificato dal bando. Infine, il possesso delle credenziali SPID oppure CIE.

Passando invece ai requisiti di natura specifica, si richiede il possesso del diploma di laurea in Scienze Politiche o Giurisprudenza o Economia.

O la corrispondente laurea specialistica/magistrale secondo il nuovo ordinamento oppure una laurea di I° livello tra quelle indicate sempre al bando.

Conto alla rovescia: bando per 75 posti di lavoro per laureati e con possibilità di carriera in questa splendida città di mare

Circa la modalità di presentazione della domanda di ammissione alla selezione, è prevista solo quella online. Nessun’altro canale è previsto per il relativo inoltro.

Al riguardo, il candidato dovrà collegarsi alla pagina web indicata nel sito Internet dal Comune di Genova. Le domande dovranno pervenire entro le ore 24 del prossimo 12 maggio.

L’art. 2 del bando elenca nel dettaglio tutte le dichiarazioni che dovrà riportare il candidato nella relativa domanda di partecipazione. Tra esse citiamo le generalità, il C.F., l’indirizzo di posta elettronica (certificata e non), etc.

Per la partecipazione al concorso è necessario effettuare (a pena esclusione) un pagamento di 10 euro tramite servizio PagoPa.

Valutazione dei titoli e prove d’esame

Alla prova scritta saranno ammessi a partecipare solo i primi 300 candidati che avranno ottenuto il miglior punteggio nella fase di valutazione dei titoli.

Al riguardo, i punti attribuiti mediante la valutazione dei titoli posseduti è pari a 10. Al massimo 6 di essi saranno attribuiti al voto i laurea e altri 3 al massimo al possesso di ulteriori titoli di studio. Infine l’ultimo punto è attribuito in caso di abilitazione all’esercizio della professione.

Quanto alle prove d’esame, due quelle previste. La prova scritta consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla. Quella orale, invece, verterà sia sulle materie oggetto delle prove scritte che di ulteriori argomenti.

Tra quest’ultimi citiamo: reati riguardanti la P.A.; la normativa sul trattamento dei dati personali; nozioni sul regolamento sull’ordinamento degli uffici del Comune di Genova.

Ormai ci siamo: messi a concorso 75 posti di lavoro per laureati e con possibilità di carriera in questa splendida città di mare. Infine, nell’articolo di cui qui il link illustriamo quale percorso scolastico conduce a lavoro, carriera e successo.

Consigliati per te