5 titoli azionari di Piazza Affari che nonostante la sottovalutazione potrebbero ora anche crollare di diversi punti percentuali

Dopo che nei giorni scorsi il Ftse Mib Future ha raggiunto il livello di 26.680 è iniziata una fase ribassista che dalle prime ore di contrattazione della giornata odierna sembra voler prendere una brutta piega.

Il massimo atteso durante il mese di agosto era in area 26.550/27.245, quindi la tendenza in corso va monitorata con grande attenzione anche perchè siamo in una fase discendente della nostra previsione annuale.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Una chiusura odierna dei mercati inferiore ai minimi di ieri farebbe cambiare lo scenario settimanale e inizierebbe a far proiettare ulteriori swing ribassisti per alcune settimane.

Cosa andiamo a monitorare per la giornata odierna?

5 titoli azionari di Piazza Affari che nonostante la sottovalutazione potrebbero ora anche crollare di diversi punti percentuali.

Essi sono Azimut, Generali Assicurazioni, Leonardo, Stellantis e Tenaris.

5 titoli azionari di Piazza Affari che nonostante la sottovalutazione potrebbero ora anche crollare di diversi punti percentuali

Azimut, ultimo prezzo a 23,17.  Fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera e poi settimanale inferiore a 22,27, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 24,50  e poi 25,50/26,75. Nel breve, un primo indizio ribassista in seguito ad una chiusura giornaliera inferiore a 23,10. Il consiglio è di iniziare a liquidare sotto 23,10 in chiusura giornaliera e poi chiudere tutte le posizioni sotto 22,27 in chiusura settimanale. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 30 euro per azione

Generali Assicurazioni, ultimo prezzo a 17,01.  Fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera e poi settimanale inferiore a 16,855, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 17,77 e poi 20,50/21,75. Nel breve, un primo indizio ribassista  in seguito ad una chiusura giornaliera inferiore a 17,06. Il consiglio è di iniziare a liquidare sotto 17,06 in chiusura giornaliera e poi chiudere tutte le posizioni sotto 16,855 in chiusura settimanale. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 22,50 euro per azione.

Leonardo, ultimo prezzo a 6,78. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera e poi settimanale inferiore a 6,732, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 7,50 e poi 8,15. Nel breve, un primo indizio ribassista in seguito ad una chiusura giornaliera inferiore a 6,802. Il consiglio è di iniziare a liquidare sotto 6,802 in chiusura giornaliera e poi  chiudere tutte le posizioni sotto 6,732 in chiusura settimanale. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 9,50 euro per azione.

Oltre ad Azimut fortemente sottovalutato anche Stellantis

Stellantis  (MIL:STLA), ultimo prezzo a 17,512. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera e poi settimanale inferiore a 17,86 i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 18,75 e poi 19,50/20,75. Nel breve, un primo indizio ribassista in seguito ad una chiusura  giornaliera inferiore a 17,69. Il consiglio è di iniziare a liquidare sotto 17,69 in chiusura giornaliera e poi chiudere tutte le posizioni sotto 17,86 in chiusura settimanale. Il titolo sembra essere all’inizio di un ribasso di molti punti percentuali. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 28 euro per azione.

Tenaris, ultimo prezzo a 8,388. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura giornaliera e poi settimanale inferiore a 8,674, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 9,50 e poi 10,50/10,95. Nel breve, un primo indizio ribassista in seguito ad una chiusura giornaliera inferiore a 8,482. Il titolo sembra essere all’inizio di un ribasso di molti punti percentuali. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 10,95 euro per azione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te