5 semplici mosse per ridurre velocemente pancia e fianchi e rimodellare il corpo anche in menopausa

Con l’arrivo della primavera molti di noi desiderano rimettersi in forma per poter andar in spiaggia senza dover nascondere gli accumuli di grasso. Nella maggior parte dei casi l’adipe si deposita sull’addome e sui fianchi, ma spesso non risparmia braccia e glutei. Diventa difficile smaltire qualche chilo in più soprattutto quando si superano i 40 anni e il metabolismo tende a rallentare. Eppure vi sono almeno 5 semplici mosse per ridurre velocemente pancia e fianchi e rimodellare il corpo anche in menopausa per godere di buona salute. Secondo gli esperti “Ecco quanti centimetri deve essere il girovita di un uomo e di una donna e quale il peso giusto e ideale per età”.

Più del peso corporeo che può rivelare la bilancia, conviene infatti prendere in considerazione la misura dl punto vita all’altezza dell’ombelico. Inoltre occorre sbarazzarsi quanto prima del grasso viscerale che si accumula nella zona addominale. E ciò perché un eccesso di adipe espone al rischio di malattie cardiovascolari e accelera notevolmente l’invecchiamento delle cellule cerebrali. Si può comunque rimediare al sovrappeso con 5 semplici mosse per ridurre velocemente pancia e fianchi e rimodellare il corpo anche in menopausa.

La prima mossa vincente consiste nell’accelerare il metabolismo mangiando poco e almeno 5 volte al giorno. Chi salta la colazione nella convinzione di ingerire meno calorie commette un grave errore che sortisce gli effetti contrari. Il secondo suggerimento prevede lo svolgimento di attività motoria che non  dovrà limitarsi alla camminata o alla corsa. Occorre infatti sollevare pesi e allenarsi con attrezzi per aumentare la massa muscolare. E ciò perché un corpo con più muscoli brucia una quantità maggiore di calorie.

5 semplici mosse per ridurre velocemente pancia e fianchi e rimodellare il corpo anche in menopausa

La terza strategia da adottare prevede l’acquisizione di nuove abitudini alimentari con la progressiva eliminazione di cibi grassi e zuccheri. Per ridurre la circonferenza del punto vita bisogna ridurre ai minimi termini l’assunzione di zuccheri.

La quarta mossa consiste nel misurare la circonferenza del girovita per monitorare eventuali progressi che serviranno ad aumentare la motivazione. In assenza di risultati infatti si potrebbe perdere mordente e abbandonare l’obiettivo molto prima di raggiungerlo. Il quinto consiglio consiste nel camminare per almeno 30 minuti al giorno e soprattutto allenarsi ad intervalli di diversa intensità. In particolare si tratta dell’interval training che consiste nell’alternare esercizi ad alta e bassa intensità in modo da stimolare e migliorare l’attività cardiovascolare. Sono proprio gli intervalli di allenamento ad alta intensità a stimolare il metabolismo e a determinare una conseguente perdita di peso.

Approfondimento

Quante calorie di bruciano in 30 minuti di camminata e quante dopo 6 km?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te