5 modi per usare il basilico in cucina oltre alla famosa ricetta del pesto o come condimento per una caprese

Già solo a sentirne il profumo ci sentiamo automaticamente in estate. Questa saporitissima pianta aromatica è forse tra le più amate in tutta Italia. Un buon sugo di pomodori freschi senza quel tocco di basilico non è la stessa cosa. Ma come non pensare anche al gustosissimo pesto alla genovese o a qualche foglia usata come tocco finale della caprese. Il basilico può essere sfruttato per tantissimi usi in cucina, non solo per queste ricette classiche. Tra l’altro, conoscendo qualche ricetta alternativa, possiamo anche sfruttare le foglie un po’ rovinate. In questo modo non solo potremo gustare piatti nuovi e prelibati, ma eviteremo anche gli sprechi.

5 modi per usare il basilico in cucina oltre alla famosa ricetta del pesto o come condimento per una caprese

Prima di passare ai trucchi furbi per usare le foglie del basilico, un consiglio utilissimo per la preparazione del pesto. Quando lo prepariamo in casa non sempre il risultato è come quello del ristorante. Anzi, quando andiamo a prepararlo, spesso e volentieri diventa una salsina verdognola dal colore poco invitante. Questo succede perché le foglie con il calore si ossidano e diventano scure e anche un po’ amare. Per evitare questo errore quando le tritiamo con il mixer possiamo sfruttare qualche stratagemma. Ad esempio, possiamo mettere le lame in congelatore, così il freddo ci aiuterà a preservare il colore.

Come sfruttare ogni foglia e ottenere risultati professionali

Quando ci ritroviamo con qualche foglia un po’ più bruttina da vedere, possiamo preparare delle frittelle. Spezzettiamo il basilico con le mani e uniamolo all’impasto del pane per aromatizzarlo. Oppure mettiamolo in quello delle frittelle per avere delle gustose nuvole profumate e saporite. Un’altra alternativa è usarle per dare più sapore a dei muffin salati con le verdure recuperate dal frigo. O possiamo aggiungerlo all’impasto dei pancake salati, una vera delizia. Un altro modo per sfruttare il basilico è riutilizzare anche i rametti della pianta. Possiamo tritarli e farli essiccare, così da poter preparare un ottimo infuso da sorseggiare. Se abbiamo i germogli sull’apice della pianta, non buttiamoli via. Possono essere degli ottimi profumatori per cassetti o dispense, facciamoli sempre seccare, però.

Finiamo con un paio di consigli in cucina per preparare piatti originali e belli da vedere. Possiamo sbollentare le foglie, metterle in acqua ghiacciata e, dopo averle fatte asciugare, friggerle. Creiamo una pastella leggera e mangiamole come snack proprio come si fa con la salvia. Oppure tritiamole e aggiungiamole alla salsa guacamole, darà quel tocco di freschezza in più. Ma perché no, possiamo preparare anche un liquore alle erbe, ma utilizzando solo il basilico.

Ecco quindi 5 modi per usare il basilico in cucina e creare nuove e incredibili ricette. Ricordiamoci di raccogliere tutte le foglie dalla piantina e congelarle per usarle quando ci servono. Ma attenzione, solo se usiamo la tecnica giusta manterranno il loro sapore e non perderanno il colore verde brillante.

Approfondimento

Svelato il trucco per congelare il basilico e avere delle foglie perfette e pronte all’uso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te