5 consigli pratici per controllare la glicemia nelle vacanze estive

Durante l’estate le temperature si alzano il caldo e l’umidità possono avere forti effetti sul nostro corpo. Tra questi, accade spesso di avere dei cali di zuccheri che possono portare a tutta una serie di sintomi. Per questo, dovremmo tenere gli occhi bene aperti per individuarli e agire nel modo migliore. La strada giusta però è quella della prevenzione. Per questo abbiamo elaborato una lista di 5 consigli pratici per controllare la glicemia nelle vacanze estive.

La glicemia cala durante l’estate

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Durante l’estate, aumenta il rischio di ipoglicemia, ossia un calo significativo degli zuccheri. Si tratta di una situazione particolarmente pericolosa se soffriamo di diabete. Però, chiunque dovrebbe cercare di mantenere costanti i livelli glicemici per restare sempre “funzionanti”. Dobbiamo fare particolarmente attenzione durante l’estate proprio a causa del caldo torrido. Alte temperature e forte umidità infatti fanno alzare il metabolismo e quindi consumiamo più zuccheri. Si tratta quindi di un rischio reale. Vediamo adesso come riconoscere i sintomi dell’ipoglicemia.

I sintomi dell’ipoglicemia

A volte l’ipoglicemia può essere più difficile da riconoscere durante l’estate. Questo perché uno dei sintomi è una forte sudorazione, che possiamo confondere con una semplice conseguenza del caldo. Il sintomo più comune poi è una stanchezza prolungata, che spesso si accompagna alla pressione bassa. A questi sintomi si possono aggiungere crampi muscolari, mal di testa, vertigini, battito cardiaco accelerato e nausea costante. Vediamo adesso come comportarci per evitare di provare queste sensazioni in prima persona.

5 consigli pratici per controllare la glicemia nelle vacanze estive

Il primo consiglio da seguire, e non solo per mantenere la glicemia costante, è quello di bere molto. Abbiamo bisogno di bere almeno due litri al giorno, soprattutto considerato che perdiamo molti liquidi con minzione e sudorazione. Evitiamo di bere bevande zuccherate però, i motivi sono tanti. La disidratazione infatti fa aumentare i livelli di glucosio. Per lo stesso motivo, evitiamo di fare attività fisica in modo eccessivo e nelle ore più calde. In generale poi, evitiamo di esporci al sole diretto quando questo è più forte.

E anche importante mangiare leggero, concentrandosi su verdure, carni magre e frutta. Questi devono essere conditi in modo semplice, senza l’aggiunta di grassi non necessari. Infine, teniamo sotto controllo la glicemia se è un valore che facciamo fatica a mantenere ai giusti livelli in modo costante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te