5 consigli per avere un buon metodo di studio all’università ed evitare l’ansia da prestazione 

Dopo un esame all’università spesso ci si sente delusi dalla propria performance. Il tempo passato sui libri è stato molto, ma non si riesce a prendere il voto desiderato. Tantissimi sono i fattori che portano a un risultato insoddisfacente.

Due di questi? Mancanza di metodo di studio e ansia da prestazione.

Ecco qui 5 consigli per avere un buon metodo di studio all’università ed evitare l’ansia da prestazione.

Trovare il proprio angolo studio, cercare di darsi un orario e rispettarlo

Per studiare, trovare un proprio spazio è di fondamentale importanza. Utilizzare sempre lo stesso posto, aiuterà la mente ad associare il luogo al lavoro da svolgere. È preferibile scegliere un luogo silenzioso e appartato, per non essere distratti durante lo studio.

È importante iniziare a studiare sempre alla stessa ora, per un arco temporale prestabilito. Avere una routine, limita l’ansia.

Stabilire un obiettivo tutti i giorni

Quando s’inizia a studiare un manuale, è importante leggere l’indice. Così facendo, saranno chiari gli argomenti che man mano si presenteranno. A questo punto, calcolare il numero di pagine da studiare ogni giorno, in base al tempo a disposizione. Il piano di studio giornaliero deve essere rispettato, per non incorrere in ritardi.

Fare i riassunti

Riassumere le pagine studiate, aiuta a fare chiarezza nel mare magnum degli argomenti. Inoltre, fare i riassunti favorisce la memorizzazione. È consigliabile fare riassunti e non ricopiare cosa c’è scritto sul libro. Così facendo, si rischia di sforzarsi molto senza individuare le parti più importanti da ricordare.

Fare gli schemi

Una volta riassunti gli argomenti principali, schematizzare. Fare gli schemi, aiuta a costruire all’interno della propria testa l’albero genealogico dell’esame. In questo modo, sapremo organizzare gli argomenti visivamente e orientarsi sarà più facile.

Ripetere

L’ultimo dei 5 consigli per avere un buon metodo di studio all’università ed evitare l’ansia da prestazione è ripetere. La ripetizione ad alta voce conferisce sicurezza nell’esposizione allo studente. Prendere gli schemi e ripetere ad alta voce, usandoli come mappa, favorisce la memorizzazione. Una volta ripetuto con gli schemi, ripetere senza riferimenti scritti è l’ultimo passo.

Consigliati per te