5 consigli che nessuno mai svela per preparare straordinarie meringhe con i fiocchi che non siano molli o gommose

Conoscere i giusti procedimenti e piccoli trucchi furbi fa la differenza nella preparazione dei dolci. È frequente trascurare piccoli dettagli che spesso compromettono il risultato in modo irreparabile.

Per le meringhe, ad esempio, la cottura prevede una certa tempistica in forno. Questo significa anche sprecare corrente e dover gettare l’intera preparazione. Ecco, allora, 5 consigli che nessuno mai svela per preparare straordinarie meringhe con i fiocchi che non siano molli o gommose. Conoscerli tutti farà la differenza nella preparazione!

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La bilancia digitale

Sembra scontato ma preparare le meringhe senza bilancia digitale è come un terno al lotto. Le dosi di questa ricetta sono ben calibrate e il peso di ognuno è fondamentale per avere un buon risultato.

La Redazione consiglia di pesare 130 grammi di albumi, lo stesso quantitativo di zucchero semolato e una uguale quantità di zucchero a velo. Ma ecco subito altri dei 5 consigli che nessuno mai svela per preparare straordinarie meringhe con i fiocchi che non siano molli o gommose.

Ciotola perfettamente asciutta

Nessuno presta mai attenzione a questo dettaglio importante. La ciotola in cui montare gli albumi deve essere perfettamente asciutta. Anche solo un po’ d’acqua smonterebbe gli albumi, la cui consistenza è fondamentale per la buona riuscita di questo dolce.

Usare il forno statico

Nulla impedisce di impiegare un forno ventilato. Ma se qualcuno si è mai chiesto come mai le meringhe ottenute siano gialline il motivo è proprio questo. Per avere meringhe bianche candide suggeriamo di prediligere un forno statico.

Lasciarle in posa in forno

Una volta terminata la cottura a 105 gradi in forno statico, lasciare le meringhe in forno con lo sportello leggermente aperto.

Ultimo passaggio

Il composto leggermente appiccicoso fa sì che il dolce resti leggermente attaccato sulla carta forno una volta terminata la cottura.

Un piccolo trucco è quello di non staccare mai la meringa dalla carta forno prima che essa sia totalmente raffreddata e asciutta. Altrimenti questo errore potrebbe bucarne la base e compromettere il risultato.

E per conoscere, invece, i migliori segreti per una bagna per torte perfetta ecco subito un’altra guida.

Consigliati per te