4 rimedi che agiscono sulle cause dell’invecchiamento e perché è possibile sembrare più giovani anche dopo i 50 anni

Quasi tutti sanno che lo stile di vita è il primo responsabile del nostro aspetto. E quando si parla di stile di vita, ci si riferisce a scelte precise che si compiono a favore o a sfavore di sé stessi.

Le abitudini, giuste o sbagliate che siano, concorrono a definire la consistenza e l’elasticità di pelle e capelli, la tonicità e l’efficienza fisica, il buon umore. In fondo sono questi i principali parametri su cui si calcola, a vista, l’età di una persona. Anche il modo di porsi è fondamentale, la freschezza risiede anche in come ci relazioniamo con gli altri. Queste sono tutte considerazioni che si possono fare a margine della genetica, che predispone l’individuo a certi tipi di percorsi. Ed ecco che eliminando alla radice delle abitudini errate tutti possono migliorarsi, anche quando i segni del tempo sono già evidenti.

A questo proposito è utile conoscere i 4 rimedi che agiscono sulle cause dell’invecchiamento, così che si possa intervenire immediatamente. Con un po’ di buona volontà, togliersi qualche anno non sarà più una questione legata all’abito o al taglio di capelli. Infatti è possibile dimostrare un’età inferiore anche senza trucchi e senza inganni, poiché si tratta anzitutto di una trasformazione interna, organica. E per questo motivo, duratura. Il processo di rigenerazione delle cellule inizia a rallentare dopo i 25 anni. In questo periodo della vita la pelle tende ad assottigliarsi e diventare più fragile verso l’azione di agenti esterni, come l’inquinamento e il sole.

Ecco dunque come riaccendere una pelle a prima vista spenta e poco compatta.

4 rimedi che agiscono sulle cause dell’invecchiamento e perché è possibile sembrare più giovani anche dopo i 50 anni

L’invecchiamento è un passaggio obbligato della vita umana, che tanti non accettano. La scienza moderna però sta facendo passi da gigante nel comprendere come si modificano le nostre cellule nel corso del tempo. Sono ricerche fondamentali il cui risultato lascia comprendere come il processo di invecchiamento possa essere invertito. Le cellule vecchie e le cellule cancerogene hanno una cosa in comune: l’alterazione del DNA, dovuta alla perdita dei telomeri che lo proteggono. Riformando in laboratorio un DNA completo di telomeri, gli scienziati hanno potuto invertire il processo di invecchiamento delle cellule. Ma cosa si può fare nella vita quotidiana?

Tra i 4 rimedi suggeriti, oltre a stare distanti dal fumo, dall’alcol e dalle fonti di calore (lampade e abbronzatura andrebbero limitate al minimo), è utile ossigenare la pelle. È stata infatti sviluppata una nuova tecnica per veicolare l’ossigeno nelle cellule del viso, che sta spopolando tra le estetiste. Accelerando la microcircolazione e il metabolismo cutaneo, sarà possibile vantare una pelle più tonica, grazie a una maggior produzione di collagene.

Banalmente, rimane imperativo il fatto di bere molta acqua, soprattutto per agire sul fatto della disidratazione, responsabile di molte crepe sul volto. Anche perché, quella che inizialmente è una disidratazione superficiale diventa presto un problema più profondo. Via libera quindi a tutto ciò che è idratante, dall’alimentazione alle creme specifiche. Infine, è necessario assumere cibi o integratori ricchi di vitamina C, altra grande motrice della sintesi di collagene, che vanta anche un enorme potere cicatrizzante.

Lettura consigliata

Come agire sulle cause profonde di occhiaie scure e palpebre gonfie con l’aiuto di efficaci rimedi naturali e un segreto speciale

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te