4 metodi della nonna per togliere l’amaro dalle zucchine crude e cotte e i trucchi infallibili per scegliere quelle migliori

Mancano pochi giorni a giugno e le verdure che troviamo nei negozi e nei mercati sono sempre più varie e deliziose. Con giornate sempre più calde e lunghe, è normale tornare a consumare molta più verdura rispetto al periodo invernale. Dopo diversi mesi, finalmente possiamo tornare a cucinare e ad assaporare ortaggi come le zucchine, che sono ideali per moltissimi tipi di ricette. Le zucchine sono un ottimo alleato della regolarità intestinale e possiedono un basso apporto calorico. Tuttavia, proprio come succede con ortaggi come il radicchio e la cicoria, anche le zucchine possono avere un gusto amaro. Ecco, dunque, che oggi vogliamo spiegare come togliere l’amaro da quest’ortaggio e preparare appetitosi piatti crudi e cotti. Inoltre, sveleremo qualche piccola astuzia che ci permetterà di capire se le zucchine siano amare e come evitarle.

4 metodi della nonna per togliere l’amaro dalle zucchine crude e cotte e i trucchi infallibili per scegliere quelle migliori

Quando ci ritroviamo con delle zucchine amare non dobbiamo disperare, perché possiamo rimediare. Se dobbiamo usare le zucchine a crudo, laviamole, tagliamole a fette e cospargiamole con il sale. Lasciamole spurgare per un’oretta e, in questo modo, perderanno gran parte del gusto amaro. Risciacquiamole, strizziamole con le mani e usiamole per le nostre insalate ed altre sfiziosità.

Perfette per ospitare ripieni gustosi, se dobbiamo cuocere le zucchine e farle fritte o al forno ma sono amare, possiamo adottare diverse strategie. La prima è quella di tagliarle e cuocerle nel brodo vegetale per 10 minuti. Dopodiché, potremo usarle per ricette con verdure miste, minestre e molto altro. Un altro metodo efficace è lasciare le zucchine in ammollo in una soluzione di acqua e aceto per circa un’ora. Infine, sciacquiamole e strizziamole per eliminare l’acqua in eccesso e rimuovere l’amaro. Infine, possiamo sostituire l’aceto con un limone tagliato in due parti lasciato in acqua. Questo assorbirà l’amaro e la zucchina sarà pronta per arricchire le nostre ricette più golose.

Come evitare quelle più amare

Dopo aver visto i 4 metodi della nonna per togliere l’amaro, scopriamo come riconoscerle. Le zucchine possono diventare amare se restano troppo a lungo sulla pianta, ma anche se sono sottoposte a situazioni come caldo eccessivo e scarsità d’acqua. Inoltre, anche un terreno troppo argilloso può incidere sul sapore delle zucchine. Infine, se le conserviamo in modo sbagliato o le teniamo per troppo tempo in frigorifero, queste iniziano a cambiare sapore. Per evitare le zucchine più amare basterà prestare attenzione al loro aspetto. Le zucchine migliori sono in genere di dimensioni regolari, dunque né troppo lunghe, né troppo piccole. Osserviamo bene le zucchine prima di acquistarle e, se possibile, tocchiamole scegliendo quelle più sode e senza macchie sulla buccia. Se notiamo che la parte finale della zucchina è molle, probabilmente la zucchina sarà amara, quindi scartiamola.

Approfondimento

Lo sfizioso rotolo alle zucchine con speck per una cena golosa e sorprendente

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te