Non è compito delle Banche Centrali far terminare i ribassi di Borsa! di Gerardo Marciano

Il Dott. Gerardo Marciano è Amministratore Delegato di Proiezionidiborsa Holding

Clicca Qui e leggi gli Articoli di Gerardo Marciano degli ultimi giorni, settimane, mesi e 9 anni!

Rimaniamo  inebetiti e davvero attoniti, quando da più parti si legge che tutti auspicano un intervento delle Banche Centrali per fermare il ribasso. La storia insegna , che qualsiasi intervento a chiacchiere” dura lo spazio di un mattino.

Dopo iniezioni di QE da ogni parte del Mondo, se i mercati hanno deciso di intraprendere la strada del ribasso, in un contesto che sembrava tutto a favore dell’azionario, significa che ci sfugge qualcosa.

Siamo in pieno panico, e nelle ultime 4 settimane, la massa ha cercato continui punti di ingresso Long e oramai da parte loro, si metabolizza il fatto dicendo: “mantengo perché  prima o poi salirà!”. Questo fatto alimenta l’acqua che preme alle pareti della  diga, che appena strariperà, nel suo impeto farà scattare stop a catena e annegare la massa  nel panico.

Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Chi desidera approfondimenti e avere analisi e proiezioni quotidiane e  di medio lungo termine, più articolate deve sottoscrivere i nostri abbonamenti.

Scegli e Sottoscrivi il tuo Abbonamento ai nostri Segnali

I mercati sono a metà del loro ribasso potenziale di medio lungo termine.

Cosa manterrà intatta la previsione di ribasso?
Ecco cosa scrivevamo nelle scorse settimane:
Future Ftse Mib: chiusure Mensili inferiori ai 21.150
Future Dax : chiusure Mensili inferiori ai 10.550
Future Eurostoxx: chiusure Mensili inferiori ai 3.215
S&P500: chiusure Mensili inferiori ai 2.060.
Finchè non si  verificherà questa modifica dello scenario, i mercati hanno “in canna” ulteriori ribassi fra il 30 ed il 40% fino al 2017, se non proprio il 2018″.
Lo stesso Keynes, dopo aver perso quasi tutti i suoi soldi, affermava che:” i mercati possono avere torto più a lungo, di quanto voi possiate permettervi di  avere ragione”.
Questo significa che i mercati possono scendere per anni in un regime si sottovalutazione, oppure salire per anni, in uno di sopravvalutazione.
Cosa si deve fare?
Quello che stiamo consigliando ai nostri Clienti: di attendere il bottom e la successiva inversione rialzista mensile  e  poi trimestrale per chi investe in ottica di almeno 12 mesi;
di attendere il bottom e la successiva inversione rialzista settimanale  e  poi mensile  per chi investe in ottica di almeno 3/6 mesi;
di attendere il bottom e la successiva inversione rialzista giornaliera   e  poi settimanale  per chi investe in ottica di almeno 1/3 mesi.
Questa è l’unica strada per non rimanere incastrati.
Prima o poi, un rimbalzo ci sarà, ma al momento il trend è short su ogni time frame, quindi….la mattanza continua fino ad un’eventuale inversione, o una buona idea (carota), che gli faccia cambiare percorso….
Noi siamo convinti che qualsiasi intervento di autorità, e sono possibili, non farà altro che rinviare nel tempo il destino dei mercati.
A parer nostro, la sola cosa che devono fare le Banche centrali e le Autorità di vigilanza, è solo quella di mantenere e vigilare sul rispetto delle regole.
Non altro! Non è compito delle Banche Centrali far terminare i ribassi di Borsa!
I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te