30.000 borse di studio da 250 euro per premiare i giovani e lo studio in questa Regione

È arrivato ieri il bando #IOSTUDIO della Regione Campania per l’A.S. 2020/2021 ed in favore degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Una misura di sostegno pensata per i giovani provenienti da famiglie con reddito basso ad avere maggiori occasioni di svago e conoscenza. Ma anche a provare a crearsi un futuro diverso, migliore, investendo nel bene più prezioso al mondo: sapere e cultura.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Entriamo dunque nel vivo del discorso, in arrivo 30.000 borse di studio da 250 euro per premiare i giovani e lo studio in questa Regione.

A chi è rivolto il bando della Regione Campania

Partiamo anzitutto dicendo che le borse di studio messe in palio sono per l’esattezza 30.242, ognuna delle quali del valore di 250 euro. L’importo è spendibile per acquistare libri di testo, prodotti, beni e servizi volti a garantire maggiori opportunità di crescita culturale e formativa dei piccoli fruitori.

È rivolto a tutti gli studenti che frequentano le scuole secondarie di II grado sia pubbliche che private “paritarie” presenti sul territorio della Regione Campania.

Requisiti e modalità

Come fare per partecipare alle 30.000 borse di studio da 250 euro per premiare i giovani e lo studio in questa Regione? Tra i requisiti, il bando chiede un’attestazione ISEE 2021 non superiore ai 15.748,48 euro. Il modello ISEE deve ovviamente essere in corso di validità.

Quanto invece alla modalità di partecipazione, la domanda dovrà pervenire solo ed esclusivamente tramite la piattaforma predisposta dalla stessa Regione. Non sono ammesse altre modalità d’invio della domanda.

Quanto alla presentazione delle stesse, dovrà essere effettuata da uno dei due genitori o da chi ha la patria potestà dello studente. Oppure anche dallo stesso studente beneficiario nel caso in cui lo stesso fosse maggiorenne.

Termini di presentazione delle domande

Per l’inoltro della domanda di borsa di studio sarà necessario registrarsi prima alla piattaforma. Si tratta nel complesso di un’operazione di pochissimi minuti.

Nel momento dell’inoltro della domanda è invece indispensabile avere con sé il documento di riconoscimento ed il codice fiscale del richiedente. Quest’ultimo, come detto, potrà essere uno dei genitori, il tutore o lo studente stesso, se maggiorenne.

Ancora, sarà opportuno avere con sé il documento di riconoscimento e il C.F. del beneficiario, ossia dell’alunno minorenne. Infine, nel caso di soggetto che eserciti la patria potestà si renderà opportuno avere con sé il relativo Decreto di nomina del Tribunale.

I citati documenti devono essere acquisiti in formato digitale, fronte retro e posizionati su un unico foglio. Infine, prima della compilazione della domanda è bene premunirsi dell’indirizzo e del codice meccanografico dell’Istituto Scolastico frequentato.

30.000 borse di studio da 250 euro per premiare i giovani e lo studio in questa Regione

Chiudiamo infine indicando i termini di presentazione della domanda. Sarà possibile inoltrare la domanda a partire dalle ore 10.00 di giovedì 8 aprile, fino alle ore 22.00 di venerdì 23 aprile 2021. In totale, quindi, gli interessati avranno 16 giorni di tempo a disposizione per il relativo inoltro.

Ecco dunque illustrate le 30.000 borse di studio da 250 euro per premiare i giovani e lo studio in questa Regione. Sempre restando in tema, nell’articolo di cui qui il link illustriamo 650 borse di studio fino a 2.100 euro a studenti che hanno questi requisiti.

Consigliati per te