3 titoli sottovalutati a Wall Street sui quali puntare nella settimana del 27 settembre

Nonostante il forte rimbalzo degli ultimi giorni non possiamo ancora affermare che sia iniziato un nuovo trend rialzista. Anzi, ancora i pericoli di nuovi ribassi sono ancora intatti. Decisivi in tal senso saranno i giorni di lunedì e martedì che chiariranno meglio lo scenario di breve termine.

Oggi il nostro Ufficio Studi dopo aver consultato i propri Trading System e gli oscillatori basati su regole matematiche, ha scelto 3 titoli sottovalutati a Wall Street sui quali puntare nella settimana del 27 settembre.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Essi sono Bank of America, Morgan Stanley e Oracle (NYSE:ORCL) e di seguito viene indicata la strategia di investimento con un risk reward ottimale.

3 titoli sottovalutati a Wall Street sui quali puntare nella settimana del 27 settembre

Bank of America, ultimo prezzo a 42,14. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 29,29 ed il massimo a 43,49. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 38,36, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 50,50/52,25. Nel breve, pericolosa una chiusura giornaliera inferiore a 40,65. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 44 dollari. Le raccomandazioni degli altri analisti convergono invece intorno al prezzo di 43,85.

Morgan Stanley, ultimo prezzo a 102,91. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 66,08 ed il massimo a 105,81. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 96,87, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 110,50 e poi 112,50. Nel breve, pericolosa una chiusura giornaliera inferiore a 101,60. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 114 dollari per azione. Le raccomandazioni degli altri analisti convergono invece intorno al prezzo di 103,99.

Oracle, ultimo prezzo a 89,94. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 59,26 ed il massimo a 91,78. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 84,73, i prezzi potrebbero continuare a salire in poche settimane verso l’area di 100,20/104,50. Nel breve, pericolosa una chiusura giornaliera inferiore a 88,66. Fair value stimato dal nostro Ufficio Studi a 120 dollari per azione. Le raccomandazioni degli altri analisti convergono invece intorno al prezzo di 87,80.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te