3 titoli sottovalutati a Wall Street sui quali puntare fin da subito per nuovi rialzi

Nonostante l’indecisione delle ultime sedute di contrattazione, ci sono 3 titoli sottovalutati a Wall Street sui quali puntare fin da subito per nuovi rialzi.

Più volte su queste pagine abbiamo indicato che il nostro Ufficio Studi per effettuare acquisti anche in ottica di breve termine, preferisce l’abbinamento di tendenza rialzista e sottovalutazione.

Per l’operatività della settimana del 17 gennaio e in ottica anche fino a 1 mese, sono stati scelti i seguenti titoli:

Cisco Systems (NASDAQ:CSCO), Qualcomm e Walmart.

3 titoli sottovalutati a Wall Street sui quali puntare fin da subito per nuovi rialzi

Il faur value è stato calcolato dal nostro Ufficio Studi dopo aver analizzato e normalizzato le voci di bilancio degli ultimi 4 anni.

Cisco Systems ha chiuso la seduta del 14 gennaio al prezzo di 61,36 dollari in ribasso dello 0,23% rispetto alla seduta precedente. Fair value a 80 dollari.

La strategia di investimento

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale inferiore a 59,91, i prezzi potrebbero continuare a salire in poco tempo verso l’area di 64,53 e poi 68,76 dollari. Primo indizio rialzista invece, con una chiusura giornaliera superiore a 61,50. Comprare solo sopra questo livello.

Qualcomm ha chiuso la seduta del 14 gennaio al prezzo di 188,69 dollari in rialzo del 2,61% rispetto alla seduta precedente. Fair value a 202 dollari.

La strategia di investimento

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale inferiore a 173,76, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poco tempo verso l’area di 202 e poi 214 dollari. Primo indizio ribassista invece, con una chiusura giornaliera inferiore a 182,01. Comprare a mercato.

Walmart ha chiuso la seduta del 14 gennaio al prezzo di 145,06 dollari in ribasso dello 0,28% rispetto alla seduta precedente. Fair value a 215 dollari.

La strategia di investimento

Fino a quando non si assisterà a una chiusura settimanale inferiore a 139,57, i prezzi potrebbero continuare a salire in poco tempo verso l’area di 152,43 e poi 162,45. Primo indizio ribassista invece, con una chiusura giornaliera inferiore a 143,11. Comprare a mercato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te