3 titoli sottovalutati a Piazza Affari all’inizio di un forte rialzo

Questo è un momento decisivo di breve. Dopo il forte sell off dei giorni scorsi e il successivo rimbalzo, i nodi stanno per venire al pettine. Si riparte da subito al rialzo oppure dietro l’angolo ci sono ulteriori ribassi? La sensazione, avvalorata anche dai nostri oscillatori, è che le probabilità siano orientate verso imminenti rialzi.

Lo stesso Ftse Mib Future, che continua  a mostrare una buona forza relativa rispetto ai listini internazionali, se riuscirà a superare in chiusura giornaliera il livello di 27.665, potrebbe partire per un movimento direzionale del 3/5% almeno, nei prossimi 30 giorni di Borsa aperta.

Seguiremo gli eventi di giorno in giorno nel nostro punto sui mercati, frattanto oggi andremo ad analizzare 3 titoli sottovalutati a Piazza Affari all’inizio di un forte rialzo.

A quali ci riferiamo?

Generali Assicurazioni, Stellantis e Unipol (MIL:UNI)

3 titoli sottovalutati a Piazza Affari all’inizio di un forte rialzo

Generali Assicurazioni, ultimo prezzo a 18,745. Fair value a 26 euro per azione. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 18,43, i prezzi potrebbero continuare a salire nei prossimi 1/3 mesi verso l’area di 21,80 e poi 23,20/23,65. Nel breve, la tendenza è rialzista e saranno possibili nuovi ritracciamenti solo con una chiusura giornaliera inferiore a 18,495 euro. Comprare a mercato.

Stellantis, ultimo prezzo a 18,38. Fair value a 28 euro per azione. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 16,67, i prezzi potrebbero continuare a salire nei prossimi 1/3 mesi verso l’area di 22,20/23,45. Nel breve, la tendenza è rialzista e saranno possibili nuovi ritracciamenti solo con una chiusura giornaliera inferiore a 18,068 euro. Comprare a mercato.

Unipol, ultimo prezzo a 4,915. Fair value a 10 euro per azione. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale inferiore a 4,767, i prezzi potrebbero continuare a salire nei prossimi 1/3 mesi verso l’area di 5,22 e poi 5,50. Nel breve, la tendenza è rialzista e saranno possibili nuovi ritracciamenti solo con una chiusura giornaliera inferiore a 4,858 euro. Comprare a mercato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te