3 titoli della Borsa italiana che possono scendere del 10%

Se la nostra view settimanale si rivelerà corretta, molto probabilmente il massimo settimanale dei mercati azionari analizzati è stato già segnato fra ieri e stamani.

Come si procederà? Di giorno in giorno, andremo ad analizzare i supporti e le resistenze e i livelli di inversione, per capire se la tendenza ribassista potrà continuare o meno.

Oggi, qual è il livello del Ftse Mib Future scadenza settembre da valutare con attenzione? 26.065. Un ritorno sopra questo valore, confermato poi da una chiusura giornaliera, andrebbe visto come un forte indizio rialzista.

Oggi, il nostro Ufficio Studi, indica quali sono 3 titoli della Borsa italiana che possono scendere del 10%. I nostri Trading System alla chiusura di contrattazione del 13 settembre hanno scelto Amplifon, Ferrari e Moncler (MIL:MONC).

3 titoli della Borsa italiana che possono scendere del 10%

Quale probabilità che questa previsione possa rivelarsi sbagliata? Al momento ancora inferiore al 30%, ma tutto dipenderà dalla giornata odierna.

Di seguito la strategia di investimento per ogni titolo considerato. Viene indicata la tendenza in corso su base settimanale, i livelli di stop loss e gli obiettivi che potrebbero essere raggiunti in 1/3 mesi. La nostra analisi e le previsioni sono basate sullo studio dei grafici.

Amplifon, ultimo prezzo a 41,34. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 44,67, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 37,64/35,51. Nel breve, un primo indizio rialzista si avrebbe con una chiusura giornaliera  superiore a 43,47.

Ferrari, ultimo prezzo a 184,40. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 193,30, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 165. Nel breve, un primo indizio rialzista si avrebbe con una chiusura giornaliera  superiore a 188,25.

Moncler, ultimo prezzo a 54,64. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 61,60, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 49/47,27. Nel breve, un primo indizio rialzista si avrebbe con una chiusura giornaliera  superiore a 55,98.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te