3 titoli azionari sottovalutati del 50% da comprare subito

Per qualcuno potrà sembrare strano ma dopo un rialzo di oltre 10 anni delle piazze azionarie americane  si trovano ancora titoli sottovalutati di diversi punti percentuali. Abbiamo trovato altri 3 titoli azionari sottovalutati del 50% da comprare subito.

Questo potrebbe dirla lunga su cosa ci attende nel corso dell’anno 2020. A nostro parere e confortati dalla tendenza in corso, si potrebbe assistere ad ulteriori allunghi rialzisti dei mercati internazionali. A volte si pensa sbagliando, che le migliori occasioni di investimento e guadagno possano esserci fra le small cap ovvero titoli a bassa capitalizzazione e con possibilità di crescita esponenziale. Molti credono che società ad ampia capitalizzazione (big cap) non  possano avere delle performance esplosive. Noi crediamo che questo sia solo questione di parametri di bilancio e di tempo.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

La nostra esperienza, confortata  poi dagli insegnamenti di Warren Buffett  e Peter Lynch  dice che i migliori affari si fanno comprando titoli sottovalutati e inserendoli nel proprio portafoglio per lungo termine.

Per questo motivo i nostri sistemi fanno continuamente lo screening di titoli azionari internazionali alla ricerca di valore  e occasioni per comprare.

Abbiamo trovato a Wall Street 3 titoli azionari sottovalutati del 50% da comprare subito. Sono dei veri e proprio colossi con business distribuito in tutto il mondo .

I titoli sono AT&T (NYSE:T), Exxon Mobil (NYSE:XOM)  e Pfizer (NYSE:PFE).

In seguito indichiamo i punti di prezzo che possono essere toccati e le relative probabilità nel corso dell’anno 2020.

3 titoli azionari sottovalutati del 50% da comprare subito

AT&T è uno dei colossi mondiali del settore media, tecnologia e delle telecomunicazioni.

Il titolo ha chiuso la giornata di contrattazione del 2 gennaio a 38,86$. Il fair value stimato è a 100$ con una sottovalutazione attuale del 157,33%.

Si prevede che gli utili cresceranno di oltre il 15% all’anno e il dividend yeld attuale è del 3,88%.

La migliore operazione di trading da effettuare nel 2020

Stop Loss (probabilità del 19% che verrà toccato): 26,62

Il punto di ingresso ideale in posizione annuale  è: 36,44  o livelli minori

90%:38,38

70%:41

30%:46,23

Exxon Mobil è uno dei colossi mondiali nel settore del petrolio e del gas naturale.

Il titolo ha chiuso la giornata di contrattazione del 2 gennaio a 70,90$. Il fair value stimato è a 117$ con una sottovalutazione attuale del 64,78%.

Si prevede che gli utili cresceranno di oltre il 15,4% all’anno e il dividend yeld attuale è del 3,88%.

La migliore operazione di trading da effettuare nel 2020

Stop Loss (probabilità del 24% che verrà toccato): 61,68

Il punto di ingresso ideale in posizione annuale  è: 70,00  o livelli minori

90%:72,50

70%:76

30%:82,67

Pfizer  produce, sviluppa  e vende prodotti sanitari in tutto il mondo.

Il titolo ha chiuso la giornata di contrattazione del 2 gennaio a 39,14$. Il fair value stimato è a 80,80$ con una sottovalutazione attuale del 106,4%.

Il dividend yeld attuale è del 3,88%.

La migliore operazione di trading da effettuare nel 2020

Stop Loss (probabilità del 21% che verrà toccato): 31,18

Il punto di ingresso ideale in posizione annuale  è: 41,40  o livelli minori

90%:43,48

70%:45,8

30%:51,55

Consigliati per te