3 titoli azionari a Piazza Affari che potrebbero correre più degli altri

Attenzione, ora  ci sono 3 titoli azionari a Piazza Affari che potrebbero correre più degli altri.

Confermato il segnale rialzista come da nostre attese ed il Ftse Mib Future si prepara a nuovi rialzi di breve termine, questo tranne che si formeranno inversioni ribassiste. Cosa attendere da ora in poi? La tenuta al rialzo di area 23.650 ha come obiettivo primo da raggiungere in 1/3 mesi l’importante resistenza dei 26.695. L’obiettivo finale, fra alti e bassi fisiologici, per l’anno in corso dovrebbe essere in area 30.000 punti.

Facciamo una premessa.

Il nostro indice azionario nell’anno 2000 ha raggiunto la vetta dei 51 mila punti circa e da quel livello è iniziato un ribasso fino ai giorni nostri. Nello scorso anno, diversi indicatori hanno segnalato la possibilità che la ripresa da marzo in poi potesse essere duratura. Dopo il sell off da pandemia, si stavano formando le condizioni per riportare i prezzi in pochi anni verso il massimo di sempre. Ad oggi, rispetto ai massimi raggiunti nel 2000, ci sono ancora diversi titoli a Piazza Affari che sono scesi dal loro massimo di oltre l’80%.

Sono queste delle opportunità da cogliere? Non è detto. Infatti, lo studio delle serie storiche ci invita alla prudenza in  quanto non sempre un titolo è ritornato sui suoi massimi. Ogni massimo, ogni minimo che si è formato nel tempo, ha avuto le sue ragioni macro  e microeconomiche e non è detto che si verificheranno più questi fattori che hanno portato i prezzi a determinati livelli.

Quali sono in questo contesto i 3 titoli azionari a Piazza Affari che potrebbero correre più degli altri?

Ci riferiamo ad Intesa Sanpaolo, Telecom (MIL:TIT) ed Unicredit.

Intesa Sanpaolo, fino a quando reggerà al rialzo il livello di 2,2535, l’obiettivo primo da raggiungere per/entro 1/3 mesi è posto in area 2,6325.

Telecom Italia, fino a quando reggerà al rialzo il livello di 0,4206, l’obiettivo primo da raggiungere per/entro 1/3 mesi è posto in area 0,5238/0,56.

Unicredit, fino a quando reggerà al rialzo il livello di 8,83, l’obiettivo primo da raggiungere per/entro 1/3 mesi è posto in area 10,50/11,67.

Attenzione, la rottura al ribasso del supporto indicato farebbe partire un ritracciamento del 5/7%.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te