3 tecniche di trading sui mercati che scendono

“Il” punto da cui partire è che il trading, al pari di ogni attività imprenditoriale umana, richiede preparazione e competenza. Ai più accorti offre inoltre precise strategie operative che statisticamente si rivelano vincenti. Ossia tecniche che alzano notevolmente la probabilità di successo di un’operazione. Vediamo allora 3 tecniche di trading sui mercati che scendono. Premessa: l’articolo ha tutt’altro che la pretesa di essere esaustivo. Chi mastica Borsa tutti i giorni sa bene infatti del bagaglio immenso di conoscenze ci vogliono per operare sui mercati finanziari. Qui presentiamo – nello stile più semplice che si può – tre pattern particolarmente spendibili su grafici a timeframe giornalieri.

Bearish Engulfing

Si tratta di uno dei pattern più usati e ricercati dai trader, grazie a: 1) la facilità di individuazione, e 2) la forza del segnale ribassista che incorpora. Come si presenta: su un grafico a candele (ipotizziamo daily) se ne ravvisano 2 consecutive di diverso colore (verde e rossa), con il body (corpo) della seconda (quella short) che ingloba completamente quella della candela antecedente. La ‘corposità’ dei volumi è tale da far girare il trend al ribasso: si può decidere allora di entrare sul mercato alla rottura del minimo della candela di ieri. Tecniche più raffinate ne ottimizzano l’entrata.

Evening star

Vediamo la seconda delle 3 tecniche di trading sui mercati che scendono. È un nitido pattern d’inversione che generalmente si forma alla fine di lungo percorso di salita del sottostante. Funziona su tutti i timeframe, ma la sua veridicità aumenta all’aumentare del tempo prescelto. Di norma si configura così: la barra che la precede è verde e ad ampio corpo. Poi viene la evening star, che apre in gap up , fa una bella shadow in basso (più profonda è più forte è segnale ribassista che preannuncia) e chiude comunque rossa. Il terzo giorno il mercato riprende l’inversione di trend e ne dà pieno seguito.

L’apertura in gap down

Delle 3 tecniche di trading sui mercati che scendono questa è sicuramente la più forte in assoluto. Su un grafico daily si presenta poche volte, solitamente alla fine di un trend al rialzo o nel bel mezzo di una trading range. Ma il messaggio che lancia al mercato è di quelli nitidi e forti, “forse” il migliore in assoluto. Come si configura: la barra apre in forte gap down, e sviluppa tutta la giornata sempre in territorio negativo. La chiusura è ovviamente rossa. Cioè è come se il pattern dicesse al mercato: «caro trader, da qui alle prossime tot sedute sarò in trend discendete. Sei avvisato». Su tale pattern si possono sfruttare tutte le rotture della prima barra in gap down per aprire posizioni short.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te