3 semplici stratagemmi per cucinare non solo il cavolfiore ma anche i broccoli senza cattivo odore

La verità è che non è autunno senza cavolfiore! Dagli inizi di ottobre fino ad aprile, quest’ortaggio arricchisce le tavole, offrendo un gusto eccezionale. Buono e versatile, il cavolfiore è anche ricco di proprietà, come vitamine (B6, C, E, K). Il cavolfiore contiene anche calcio, magnesio e potassio.
Da settembre a marzo, più o meno, fanno capolino anche i broccoli. Ottimi da far saltare in padella velocemente per un contorno facile e gustoso e spettacolari da servire con la salsiccia.

3 semplici stratagemmi per cucinare non solo il cavolfiore ma anche i broccoli senza cattivo odore

Appartenenti alla stessa famiglia, ovvero quella delle Brassicaceae o crucifere, cavolfiori e broccoli hanno molti punti in comune. Il più fastidioso sicuramente è il cattivo odore che emanano quando vengono cotti.

Dunque, trovare i metodi migliori per evitare che i cattivi odori infestino tutta casa è una priorità. Un’esigenza che si amplifica in inverno quando sarà più difficile aprire porte e finestre.

I soliti noti

Tantissimi sono i consigli di cucina della nonna che possiamo adoperare per salvare la nostra cucina dalla puzza nauseabonda di questi alimenti amatissimi.

Tra i rimedi più classici e diffusi troviamo la fetta di pane raffermo imbevuta nell’aceto e immersa nell’acqua di cottura. Un buon metodo per far assorbire l’odore del vegetale dal pane.

Da non sottovalutare, poi, anche questi 3 trucchetti della nonna, di cui avevo già parlato in precedenza.

Altro trucchetto gettonatissimo è quello di sfruttare il profumo di 2-3 foglie di alloro, sempre immerse nell’acqua.

Infine, anche quest’ingrediente è utilissimo per assorbire l’odore degli ortaggi “puzzolenti”, ma non tutti lo sanno.

Esistono, poi, alcuni metodi meno conosciuti ma comunque efficaci che permettono una cottura senza effetti collaterali per il nostro olfatto. Ecco, ad esempio, 3 semplici stratagemmi per cucinare non solo il cavolfiore ma anche i broccoli senza cattivo odore.

Astuzie di cucina

Oltre alla carrellata dei metodi più classici e qualche utile idea poco conosciuta, ecco altri 3 trucchetti che potrebbero salvare il naso di tanti abitanti della nostra casa.

Difatti, quando bolliamo cavolfiori o broccoli, sembrerebbe una buona norma versare nella pentola una manciata di capperi.

Aggiungere all’acqua di cottura un paio di noci intere o sgusciate. Quest’azione sembrerebbe utile a ridurre la diffusione del cattivo odore negli ambienti casalinghi.

Infine, chi utilizza la pentola a pressione potrebbe provare questo trucchetto. Posizionare vicino la valvola una tazzina di caffè caldo con un po’ di aceto bianco. In alternativa, un pezzo di pane raffermo imbevuto nell’aceto.

Approfondimento

Conquistare grandi e piccini in un solo colpo con la parmigiana di cavolfiore
(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te