3 segreti degli chef per uno spaghetto ai frutti di mare talmente buono da commuoversi

Gli spaghetti ai frutti di mare sono uno dei piatti più prelibati dei ristoranti di mare e non.

Se fatti bene, sanno regalare un tripudio di emozioni, fatte di sapori squisiti e profumi che ricordano il mare. Replicare la bontà di questo splendido piatto anche a casa non è impossibile, ma bisogna fare attenzione ad alcuni errori colossali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Abbiamo scoperto i segreti che gli chef conservano gelosamente per preparare questo piatto straordinario, e oggi siamo pronti a rivelarli. Scopriamoli insieme.

3 segreti degli chef per uno spaghetto ai frutti di mare talmente buono da commuoversi

Noi di ProiezionidiBorsa amiamo svelare i segreti degli chef per creare alcuni tra i piatti più prelibati della nostra cucina. Abbiamo parlato, ad esempio, del metodo infallibile per preparare degli spettacolari spaghetti alle vongole e renderli cremosissimi.

Un’altra ricetta da leccarsi i baffi di cui andiamo molto fieri è questo spaghetto con sugo di zucchine cremose e tartare di gamberi.

Per la nostra pasta ai frutti di mare, invece, esistono delle regole precise che gli chef più rigorosi non violerebbero mai.

35 grammi di sale grosso

Questo è il quantitativo di sale per ogni litro d’acqua che serve per spurgare le conchiglie. Cozze, cannolicchi e vongole vanno spurgate bene, per assicurarsi che liberino tutta la sabbia rimasta al loro interno. Per farlo abbiamo bisogno di lasciarli in ammollo per almeno 2 ore.

Buttarlo è un errore

Quando avremo messo le conchiglie in padella, queste si apriranno e libereranno un liquido molto saporito. Questo liquido non deve essere buttato, poiché è un vero e proprio mix di sapori e profumi del mare, che dovremo recuperare e filtrare. Ciò che otterremo dovrà poi essere aggiunto in padella prima di calare i molluschi e i pomodorini.

Risottare la pasta

L’ultimo passaggio è fondamentale per il risultato finale. La pasta andrà scolata al dente, conservando un po’ di acqua di cottura, e aggiunta al condimento per creare una vera e propria fusione di sapori.

In questo modo otterremo un piatto ben amalgamato che risulterà davvero spettacolare. Ed ecco i 3 segreti degli chef per uno spaghetto ai frutti di mare talmente buono da commuoversi.

Ultimo suggerimento

È importante che il pesce utilizzato sia davvero fresco. Usare un prodotto congelato sarebbe un grave errore, che cambierebbe totalmente l’effetto finale.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te