3 rimedi che potrebbero aiutare a combattere l’insonnia e tornare a dormire 8 ore di fila senza svegliarsi

Può succedere a tutti di rigirarsi nel letto di notte con la speranza di poter riposare e dormire per qualche ora senza svegliarsi. A lungo andare il sonno notturno interrotto, giorno dopo giorno, porterà ad una stanchezza fisica ed emotiva che graverà sui vari impegni quotidiani.

Avere sonno e non riuscire a dormire è uno degli ostacoli apparentemente insormontabili. Dormire è uno dei bisogni fondamentali e nella maggior parte dei casi, quando avviene male è per abitudini sbagliate, impegni gestiti male o stress.

Quindi dopo un’attenta analisi della giornata, percorrendo impegni ed emotività, si possono trovare i primi obbiettivi da mettere a fuoco per dormire bene. Oltre a questi, si possono sperimentare 3 rimedi per aiutare a combattere l’insonnia e tornare a dormire finalmente 8 ore di fila senza svegliarsi.

Un riposo ristoratore

Il nostro fisico ha la necessità di ricaricare le batterie per affrontare l’indomani con tutte le attività lavorative e private.

L’insonnia è uno dei peggiori nemici dell’umore, infatti se si dorme poco o male si tende ad essere molto nervosi, distratti e poco produttivi. Questo può scatenare delle grosse limitazioni con gli altri e addirittura può influire negativamente sul lavoro.

Insomma, non dormire di notte, non porta nulla di buono. Fa comparire sul volto anche le occhiaie, per cui converrebbe dare uno sguardo a questo metodo naturale a costo zero.

3 rimedi che potrebbero aiutare a combattere l’insonnia e tornare a dormire 8 ore di fila senza svegliarsi

Quando non si dorme di notte, si cerca in tutti i modi di recuperare il sonno perduto nelle ore diurne. Questa abitudine che all’inizio potrà sembrare ottima per recuperare le energie, non fa altro che posticipare l’ora di andare a letto. Quindi se prima si iniziava ad avere sonno dopo cena, dopo un po’ di tempo si inizierà a voler andare a letto sempre più tardi.

Un buon ritmo non pregiudicherà il riposo notturno e la pennichella pomeridiana apporterà i giusti benefici se sfruttata nel modo giusto.

Oltre ad un riposino pomeridiano, si potranno sperimentare dei consigli che potrebbero aiutare a combattere l’insonnia. Uno di questi è sicuramente quello di cercare di rilassarsi durante il giorno. Bisognerà affrontare la giornata con positività e cercare in tutti i modi di non farsi contagiare dallo stress.

Una buona tisana rilassante può essere la risposta giusta. Esistono molti fiori o erbe che hanno il potere di rilassare, come ad esempio la camomilla. Anche un massaggio può aiutare a rilassare il corpo e la mente. Ci sono massaggi studiati per rilassare i muscoli e stimolare il sonno in soli 40 minuti.

Un altro consiglio è quello di non bere subito prima di andare a dormire in quanto con la vescica piena dopo poche ore ci sveglieremo perché dovremo andare in bagno.

Apprfondimento

Ecco i segreti di bellezza che permetteranno di dormire un’ora in più al giorno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te