3 piante semplici da gestire per cominciare da zero ed avere il primo orto in casa ad alto rendimento

Costruire un orto può essere utile a rilassare in maniera del tutto naturale anima e corpo, in più il contatto con il verde favorisce il buon umore. È un hobby relativamente impegnativo che presuppone una certa competenza e maestria per avere dei risultati visibili. Per chi è alle prime armi e vuole costruire il suo primo orto, nulla è perduto. Prima di qualsiasi strategia, bisogna posizionarlo bene, sia che si ha un giardino o un terrazzo. Di sicuro il punto migliore è dove c’è più esposizione di luce e sole, lontano da ombre, per ottenere ortaggi e piante rigogliosi. È anche utile tenerle al riparo da forti venti che potrebbero causare disaggi alla crescita.

Poi bisognerà preparare la terra in vaso o pulire le erbacce e piante infestanti in giardino per individuare dove cominciare a coltivare. Sarà meglio scegliere le 3 piante semplici da gestire per cominciare da zero ed avere il primo orto in casa ad alto rendimento.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Rucola

Una insalata facile da coltivare è la rucola, cresce in fretta ed è quindi molto produttiva, essendo rustica si può coltivare tutto l’anno. Resiste abbastanza bene al freddo ed al caldo, quindi è adatta a tutte le stagioni e regioni. Si semina da marzo a settembre e dopo poche settimane già potremo gustare ottime insalate.

Lattuga

Anche la lattuga è un’insalata ottima da seminare in un primo orto. È però sensibile al freddo ed al gelo, quindi è bene evitare seminare nei mesi troppo gelidi. Ha bisogno di essere innaffiata spesso, meglio se di sera. Le lattughe si possono acquistare in vivaio già germogliate o in seme, ci vorrà poco per la crescita e un paio di mesi minimo per la raccolta.

Ravanello

I ravanelli si devono coltivare in file, il mese perfetto per poterli seminare è marzo. Dopo che saranno germogliati, continuare a dare acqua in maniera costante finché non si vedrà spuntare dal terreno il ravanello cresciuto. Ma non bisogna raccoglierlo subito, anzi meglio coprire con la terra la radice esposta ed aspettare qualche settimana in più.

Ecco le 3 piante semplici da gestire per cominciare da zero ed avere il primo orto in casa ad alto rendimento.

Consigliati per te