3 modi efficaci per affrontare la muta di cani e gatti in autunno

È risaputo che durante la primavera la maggior parte dei mammiferi come cani, gatti e conigli facciano la muta. Eppure, in pochi sanno che è lo stesso cambiamento avviene anche in autunno. È perfettamente logico, dal momento che queste due stagioni segnano il passaggio dal freddo al caldo o viceversa. Ecco quindi perché notiamo che il nostro animale domestico perde più peli del solito in questo periodo. Semplicemente, si sta preparando a climi più freddi. Per questo, un animale abituato a passare molto tempo all’esterno avrà un cambiamento più evidente.

Ecco perché abbiamo pensato di elencare 3 modi efficaci per affrontare la muta di cani e gatti in autunno. Si tratta sempre di un processo naturale che avviene anche senza il nostro intervento. Però, possiamo fare in modo che il nostro cane resti in salute con dei piccoli accorgimenti. A questo proposito, avevamo già parlato dell’importanza di un pelo in salute svelando il segreto a costo zero per avere un cane profumato senza lavarlo. In più, possiamo evitare che si spargano peli di ogni tipo un giro per la casa.

3 modi efficaci per affrontare la muta di cani e gatti in autunno

Il pelo del nostro amico a quattro zampe attraverso diverse fasi. Si comincia con la crescita, per poi passare a riposo, regressione e infine caduta. Noi possiamo agire nell’ultima e nella penultima fase. In questo modo, riusciremo a diminuire al minimo i vari problemi e fastidi associati alla muta autunnale.

La principale conseguenza della perdita di peli morti è la formazione di nodi. Per evitarlo non c’è cosa migliore dello spazzolamento. Cominciamo dalla testa fino al posteriore, evitando sempre di andare contropelo. Quando troviamo un nodo concentriamoci che su di questo utilizzando una spazzola che non gratti la cute. Sciogliere i nodi e togliere quelli in eccesso non solo eviterà che questi si spargano per la casa, ma permetterà anche alla pelle di respirare e ossigenarsi. Se in questa fase notiamo arrossamenti, irritazioni o croste, rivolgiamoci immediatamente al veterinario.

Possiamo curare la salute di pelo e cute anche attraverso l’alimentazione. Scegliamo cibi che contengono omega 3 e omega 6, ma anche vitamina A, B ed E.

Infine, uno dei metodi migliori per salvaguardare la salute di peli e cute ed eliminare i peli in eccesso è lavare il cane. Assicuriamoci però di scegliere shampoo specifici per loro, dal momento che hanno un pH della pelle molto diverso dal nostro. Infatti non possono essere troppo aggressivi, se non vogliamo rimuovere il film protettivo che protegge la pelle del nostro cane. Un lavaggio al mese per un cane d’appartamento sarà più che sufficiente. Poi possiamo capire se il nostro cane è in salute facendo attenzione a questi 6 comportamenti.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te