3 metodi super efficaci per pulire le canocchie, un gustosissimo crostaceo che pochi conoscono

Siamo abituati a scegliere sempre i crostacei più famosi per le nostre ricette. Scampi, astici, aragoste o gamberoni sono sempre una garanzia per la riuscita dei nostri piatti. Ma esistono anche altri crostacei altrettanto buoni che non sono così diffusi. Oggi lo Staff di ProiezionidiBorsa parlerà di questo delizioso crostaceo conosciuto con diversi nomi. E vedremo insieme come pulirlo per le nostre preparazioni.

La canocchia o cicala di mare

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Questo stupendo crostaceo dalla polpa rosata ha diversi nomi. Oltre a canocchia e cicala di mare viene anche definita panocchia. È un crostaceo che vive nei fondali sabbiosi e può raggiungere un massimo di 20 cm di lunghezza. La particolarità di questo crostaceo è che sulla coda ha due piccole macchie rotonde che sembrano degli occhi. Sebbene sia meno diffusi dei suoi parenti più famosi, ha un gusto delicato perfetto per diversi piatti. O anche da consumare come crudité.

3 metodi super efficaci per pulire le canocchie, un gustosissimo crostaceo che pochi conoscono

Il loro carapace è abbastanza duro quindi bisogna pulirle con molta attenzione. In base alla preparazione del nostro piatto si possono usare metodi differenti. Ma la prima cosa da fare in ogni caso è lavarle bene sotto l’acqua corrente.

Se vogliamo usare per un delizioso sughetto di mare basterà tagliarle semplicemente a pezzetti. Incidiamo la corazza ed estraiamo la polpa. Servirà l’aiuto di un paio di forbici perché con il coltello risulterà più difficile.

Se invece vogliamo cucinarle o servirle intere, dobbiamo inciderle lungo il dorso.

Con un coltello facciamo un piccolo taglietto da cui inserire le forbici. E procediamo con un taglio che va dalla testa alla coda. Questo metodo è perfetto perché esporrà la polpa in un attimo. E sarà semplice togliere la corazza una volta servite o far insaporire la polpa nel sughetto.

Per finire se abbiamo bisogno solo della polpa il metodo migliore è bollirle. Ancora intere le immergiamo in una pentola con acqua bollente. Le facciamo cuocere qualche minuto, le scoliamo e togliamo la corazza. E siamo pronti ad usarle per un’insalata di mare, ad esempio.

Ecco quindi 3 metodi super efficaci per pulire le canocchie, un gustosissimo crostaceo che pochi conoscono.

Non ci resta che provare questo crostaceo nelle nostre preparazioni. Una volta assaggiato non potremo più farne a meno.

Approfondimento

Quali sono i migliori frutti di mare da cucinare e portare sempre in tavola

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te