blank

3 facili rimedi per togliere lo sporco bruciato dalle pentole di acciaio e antiaderenti

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Gli Esperti di ProiezionidiBorsa vi suggeriscono 3 facili rimedi per togliere lo sporco bruciato dalle pentole di acciaio e antiaderenti. Risulta importante capire come intervenire per rimuovere la tracce scure sul fondo e sulle pareti dei tegami e del pentolame. Ciò perché alcuni prodotti potrebbero rivelarsi fin troppo abrasivi e intaccare lo strato antiaderente da cui si sprigionerebbero sostanze nocive alla nostra salute. Sarebbe sempre meglio evitare che gli alimenti in cottura si attacchino alla superficie delle padelle pertanto conviene anzitutto sorvegliare la temperatura. Inoltre si consiglia di mantenere basa la fiamma, di controllare che il cibo non diventi secco e di mescolarlo durante la cottura.

Nell’articolo “Attenzione a usare troppo le pentole antiaderenti, perché molte nuocciono alla salute” la Redazione fornisce informazioni sulle sostanze dannose. Ciò perché anche chi rispetta le norme igieniche e le misure di prevenzione spesso ignora i danni provenienti dalle sostanze tossiche PFOA. Rimandiamo al sito del Ministero della salute il Lettore curioso e desideroso di approfondire la conoscenza delle sostanze perfluoroalchiliche. Da quanto si legge risulta davvero importante sostituire le padelle che presenta un’evidente corrosione dello strato superficiale. Conviene dunque conoscere 3 facili rimedi per togliere lo sporco bruciato dalle pentole di acciaio e antiaderenti. Molte donne saranno d’accordo nel ritenere che non sempre è sufficiente strofinare ripetutamente fino alla sfinimento una superficie perché ritorni com’era.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
Magia di Stelle Premium: dai un tocco di magia alla tua casa

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

3 facili rimedi per togliere lo sporco bruciato dalle pentole di acciaio e antiaderenti

Fra i metodi più efficaci per rimuovere le macchie di bruciato figura una miscela di acqua, aceto e bicarbonato. Si consiglia di versare questa soluzione nella pentola e attendere una decina di minuti prima di accendere la fiamma. A seguire occorrerà far bollire la miscela e lasciare che anche l’alta temperatura faccia il suo lavoro sulle macchie più scure. Il secondo rimedio che solitamente garantisce risultati soddisfacenti consiste nel ricorrere all’azione corrosiva, ma naturale del succo di limone. Ciò perché l’acidità dell’agrume attacca i residui di cibo sul fondo e sulle pareti del tegame da riportare allo stato originale.

Esiste infine un terzo stratagemma che conviene usare quando bisogna eliminare le macchie da pentole in terracotta o in ceramica. Si mescola l’acqua ad una bevanda gassata, bevande che spesso hanno delle proprietà corrosive. Dapprima si raccomanda di lasciar agire a bassa temperatura per almeno 20 minuti. Se poi le macchie dovessero persistere si può provare ad aggiungere la bevanda fredda e rimuovere i residui di bruciato e grasso con uno spazzolino.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te