3 errori da non fare quando si usa l’aglio in cucina e 3 consigli per evitarli

Quando si cucina è facile fare errori. La cucina di tutti i giorni è spesso veloce e fatta apposta per non perdere troppo tempo dietro i fornelli. Quindi alcune accortezze possono sfuggire. Ora vediamo i 3 errori da non fare quando si usa l’aglio in cucina e 3 consigli per evitarli.

Errori comuni

Può accadere di trovarsi ad acquistare ovviamente a propria insaputa, l’aglio vecchio. Fuori non si vede alcuna differenza ma quando lo usiamo ci si accorge che lo spicchio è giallastro. Emana cattivo odore. Infatti, la stagione ideale per trovare l’aglio fresco si trova a cavallo tra l’estate e l’autunno. Per evitare di acquistare un prodotto non fresco quello che si deve guardare è che le teste dell’aglio siano bianche. Se si può toccare il prodotto con i guanti, si può provare a fare una leggera pressione tutt’intorno. Se l’aglio risulta asciutto allora si tratta di aglio fresco.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Rimediare agli errori

Inoltre, si consiglia di non utilizzare l’aglio che ha germogliato. Sarebbe auspicabile non usarlo, così come succede nelle patate, è il sintomo di una cattiva conservazione.

Evitare l’errore come molti fanno di conservarlo in frigo. Il frigorifero non è proprio il posto ideale per conservare l’aglio. Meglio se conservato in uno spazio tipo cantina. Il luogo dove si conserva deve essere fresco e asciutto. La conservazione in un posto adatto dove circola l’aria impedisce la germogliazione e questo consente che non si rovini troppo presto.

Sacchetti di stoffa

Un’altra idea per conservare l’aglio è avere a disposizione dei sacchetti di stoffa. Cosa sono questi sacchetti di stoffa? Sono sacchetti facilmente reperibili anche nei negozi al dettaglio. In questo modo è incredibile ma l’aglio dura anche alcuni mesi. Attenzione in ogni caso, quando si stacca lo spicchio dell’aglio di farlo in modo da non rovinare gli altri da conservare.

Evitare i sostituti

L’aglio in polvere non avrà mai il profumo dell’aglio fresco. È per questo motivo che non arriva il profumo dei cibi quando si usa questo prodotto. Per questo motivo se l’intento è quello di preparare un cibo profumato, si deve evitare di assumere l’aglio in polvere o congelato.

Il consiglio ricapitolando è quello di trovare un posto adatto dove conservare aglio come patate e basilico. Fare attenzione nel momento dell’acquisto. Un’altra cosa da non fare è continuare ad usarlo anche quando è vecchio e stantio. Per questo è necessario sapere i 3 errori da non fare quando si usa l’aglio in cucina e 3 consigli per evitarli. In qualche modo anche quando si fa la spesa si deve diventare un po’ detective e allora l’acquisto di un prodotto sarà quello giusto.

Consigliati per te