3 errori che tutti fanno quando utilizzano la colla di pesce

cheesecake

La colla di pesce è un ingrediente molto utilizzato in cucina, generalmente come addensante per budini, cheesecake e altre preparazioni. Si tratta di una gelatina essiccata in fogli, i quali, prima dell’uso, dovranno essere reidratati.

Oltre ai dolci, la colla di pesce è utilizzata anche per ricette salate, perché ha molti aspetti positivi. Infatti, è un ingrediente inodore, incolore e insapore, ma che aiuta a conservare e a rendere più belli gli alimenti.

Nonostante sia presente in tantissime ricette, la colla di pesce e il suo utilizzo rimangono ancora un mistero per tanti. Molte persone, infatti, commettono tuttora diversi errori quando utilizzano la colla di pesce.

Per questo, in alternativa alla colla di pesce si utilizza spesso l’agar agar, un alimento davvero rivoluzionario per la preparazione delle gelatine.

In realtà, però, per usare la colla di pesce nel modo corretto, basterebbe seguire alcune indicazioni molto semplici. Iniziamo subito a vedere quali errori bisognerebbe evitare per sfruttare questo ingrediente.

Indice dei contenuti

3 errori che tutti fanno prima di usare la colla di pesce

Gli errori di cui parleremo a breve sono molto frequenti nelle nostre cucine. Così, per evitarli, molte persone decidono di rimpiazzare la colla di pesce nelle proprie ricette con alcuni validi sostituti.

Uno di quelli più validi in questi casi è l’albume, che molti scelgono perché farebbe bene per molteplici ragioni.

Se, però, la nostra ricetta prevedesse obbligatoriamente la colla di pesce, ecco quali errori dovremmo evitare.

Come strizzare la colla

L’errore più comune, e forse anche il più difficile da evitare, è quello di non strizzare bene la colla di pesce. Prima dell’uso è risaputo che la colla di pesce andrebbe messa in ammollo in acqua per alcuni minuti.

Il processo servirà per ammorbidire quest’ultima e renderla pronta per l’utilizzo che dovremo farne.

La giusta temperatura

Un altro importante passaggio per poter utilizzare la colla di pesce è quello di metterla a bagno nel modo corretto. Bisognerà, infatti, mettere in ammollo la colla di pesce in acqua fredda, e lasciarla così per circa 10 minuti.

Dopodiché, si dovrà scolarla in un colino a maglie strette e poi strizzarla gentilmente con le mani. A questo punto, bisognerà sciogliere il prodotto all’interno di un liquido caldo, ad esempio latte o panna, in base alla ricetta.

Idratarla poco

Nei 3 errori che tutti fanno quando usano la colla di pesce ci sarebbe anche quest’ultimo. Al contrario di chi strizza la gelatina di pesce troppo poco, c’è anche chi non la idrata abbastanza.

La gelatina di pesce, infatti, dovrebbe rimanere in ammollo per circa 10 minuti, come indicato sulla confezione. Se non rispettassimo questi tempi, rischieremmo di non idratarla abbastanza e di creare grumi difficili da sciogliere.

Consigliati per te