3 alternative salutari e ipocaloriche all’olio d’oliva senza rinunciare al sapore del condimento

Chi inizia una nuova dieta solitamente tende a ridurre il consumo di olio di oliva. Gli amanti del condimento, però, difficilmente riescono a rinunciare al sapore aggiunto e cercano delle valide alternative. Devono avere pochi grassi e comunque contribuire ad arricchire il gusto del piatto. Ecco, allora, 3 alternative salutari e ipocaloriche all’olio d’oliva, senza rinunciare al sapore del condimento.

I benefici dell’olio di oliva

Prima di scegliere un sostituto, è importante comprendere i vantaggi e gli svantaggi dell’utilizzo dell’olio d’oliva. È vero che alcune alternative potrebbero avere meno grassi e calorie, ma potrebbero offrire anche un minore valore nutrizionale.

Un cucchiaio di olio d’oliva ha 119 calorie, tutte provenienti dal grasso. Un cucchiaio di olio d’oliva contiene infatti 1,9 gr di grassi saturi, 1,4 gr di grassi polinsaturi e 10 gr di grassi monoinsaturi. L’elevata concentrazione di grassi polinsaturi e monoinsaturi è la chiave di successo di questo alimento. Aiutano infatti a migliorare la salute del cuore e favoriscono il senso di sazietà.

Dall’altra parte, però, è facile eccedere nel consumo di olio d’oliva. A causa della sua conservazione in bottiglia, è difficile controllare le porzioni impiegate. Quello di qualità può essere costoso e il suo sapore potrebbe cambiare se non conservato correttamente.

3 alternative salutari e ipocaloriche all’olio d’oliva senza rinunciare al sapore del condimento

Prima di cercare un’alternativa all’olio d’oliva, condimento molto versatile, è importante valutare l’utilizzo che se ne intende fare. Potrebbe essere necessario fare riferimento a più soluzioni alternative per soddisfare tutte tue esigenze.

Brodo vegetale o di pollo

Ottimo per saltare le verdure o la carne in padella è il brodo vegetale o di pollo. Alcuni cuochi usano persino l’acqua. Il soffritto nel brodo, anziché nell’olio, darà leggerezza al piatto.

Aceto o succo degli agrumi

L’aceto è un ottimo condimento. Se il sapore acidulo dell’aceto classico non piace molto, si può’ provare quello balsamico. Un’alternativa per chi non ama l’aceto è il succo degli agrumi, come limone, arancia o pompelmo.

Lo yogurt greco

Questa è’ un’alternativa perfetta per gli amanti dei piatti freddi e delle insalate. Leggero e digeribile, lo yogurt greco al naturale dona sapore e tanto gusto al piatto.

Abbiamo visto, quindi, delle valide alternative all’uso dell’olio di oliva, pur rinnovando le sue ottime proprietà. Come sempre, la moderazione nei condimenti in una dieta è la soluzione per un giusto equilibrio alimentare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te