3.500 euro mensili e alloggio gratuito sono il cuore di questa borsa di studio per artisti

Da pochi giorni è attivo il bando di concorso dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, per la selezione dei borsisti dell’edizione 2022-2023. Un’opportunità per artisti, ricercatori ed autori di sviluppare un progetto, dal restauro alla letteratura, fino alla creazione artistica vera e propria.

Fondata nel 1666 da Luigi XIV, l’Accademia è in un certo senso l’emblema della cultura di Francia nel cuore di Roma. Oggi questo Ente pubblico (dipende dal Ministero della Cultura d’Oltralpe) svolge principalmente tre mansioni. Ossia realizza programmi culturali e artistici, conserva e preserva il proprio patrimonio ed ospita (residenze annuali o più brevi) artisti e storici dell’arte.

In attesa del concorso INPS che interesserà determinati laureti, illustriamo i passaggi chiave del presente bando, che scadrà tra circa un mese. Anticipiamo solo che 3.500 euro mensili e alloggio gratuito sono il cuore di questa borsa di studio per artisti, autori e ricercatori.

Il concorso di selezione 2022-2023

È possibile candidarsi sia individualmente che come gruppo. In quest’ultimo caso il bando riconosce una borsa mensile a ogni componente del team.

A prescindere dal numero, ogni domanda di partecipazione dovrà presentare un preciso progetto di lavoro. I candidati dovranno illustrare quali sono i temi di ricerca, le motivazioni di fondo, la natura dei lavori, gli obiettivi che intendono raggiungere.

Per la prossima edizione, l’Accademia concederà 16 contributi del valore di 3.500 euro lordi mensili e una borsa di residenza, ossia un appartamento individuale. Inoltre potranno essere accolti (sempre a Villa Medici e nei limiti delle disponibilità) anche coniugi e figli dei borsisti.

Inoltre saranno messe a disposizione tutte le risorse disponibili: gli ambienti, le competenze, i laboratori, etc. Infine ricordiamo che le borse di studio avranno inizio il prossimo settembre 2022 e dureranno 12 mesi.

I destinatari delle borse di studio del valore di 3.500 euro lordi mensili

Il bando di concorso si rivolge ad artisti già affermati nel loro campo. Si richiede che siano francofoni, mentre non importa la nazionalità (cioè non è un vincolo per la candidatura).

Gli interessati potranno candidarsi in tutte le discipline che riguardano la creazione artistica e letteraria o dei mestieri dell’arte. Pensiamo ad esempio al restauro di monumenti e delle opere d’arte.

Ai candidati è richiesta inoltre la maggiore età, una buona conoscenza della lingua francese e almeno una conoscenza di base della lingua e della cultura italiana.

3.500 euro mensili e alloggio gratuito sono il cuore di questa borsa di studio per artisti, autori e ricercatori

Il bando di concorso è stato aperto lo scorso mercoledì 1° dicembre, e ci sarà tempo fino alle ore 12.00 di venerdì 7 gennaio 2022 per candidarsi. Le istanze andranno prodotte ed inoltrate online, utilizzando i moduli allegati al bando (presente sul portale istituzionale).

Alla domanda bisognerà allegare la copia del proprio documento e un CV scritto in francese. Esso dovrà contenere tutte le esperienze artistiche, professionali e il proprio percorso formativo. Inoltre bisognerà indicare le pubblicazioni e/o produzioni artistiche pregresse. Infine andrà presentato nei dettagli il progetto che si intende sviluppare e che, in definitiva, porta l’artista a candidarsi.

Per tutti gli eventuali dubbi e/o chiarimenti, rimandiamo il lettore interessato a prendere visione integrale del bando.

Approfondimento

Solo una prova orale per accedere ad uno dei 50 posti a tempo indeterminato presso il MIUR

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te