2 titoli azionari di valore da comprare che investono nella ricerca del vaccino del coronavirus

In questo momento bisogna comprare solo quei titoli azionari che si trovano sottovalutati secondo diverse linee relative alla loro storia di trading, a quella dei loro pari o a quella del mercato in generale. Ci sono 2 titoli azionari di valore da comprare che investono nella ricerca del vaccino del coronavirus. Quali sono?

Il primo è Abbott Laboratories (NYSE:ABT) sviluppa, produce e vende prodotti e servizi sanitari con un ampio portafoglio nel campo della diagnostica, dei dispositivi medici, della nutrizione e dei farmaci generici di marca. Le azioni hanno retto relativamente bene durante il crollo del mercato, e recentemente sono andate alla grande dopo che la società ha annunciato un’ottima notizia. La FDA ha concesso un’autorizzazione d’emergenza per il suo test molecolare portatile al COVID-19, che è in grado di rilevare il virus entro 5 minuti. Il test verrà eseguito su una piattaforma di proprietà della società (come fa Diasorin). Fornirà risultati rapidi in un’ampia gamma di contesti sanitari, come gli uffici dei medici, le cliniche di pronto soccorso e i reparti di emergenza ospedalieri. Le unità installate attualmente sono 18.000.

I test sul COVID-19 daranno sicuramente un impulso all’attività diagnostica dell’azienda. Il segmento complessivo dei test sarà comunque in calo, dato che durante questo periodo verranno eseguiti una quantità minore di altri test. A quanto possa arrivare il titolo nel breve termine non è dato sapere. Ma, a lungo andare, crediamo che Abbott dovrebbe essere in grado di continuare a migliorare la sua generazione di flusso di cassa. Questo soprattutto perché il suo sistema di monitoraggio continuo del glucosio, il FreeStyle Libre, sta aumentando la sua popolarità.

Qual’è il secondo fra i  2 titoli azionari di valore da comprare che investono nella ricerca del vaccino del coronavirus?

Johnson & Johnson (NYSE:JNJ) è un’azienda leader mondiale nel settore dell’assistenza sanitaria, con un portafoglio diversificato di prodotti farmaceutici, dispositivi medici, diagnostici e prodotti per la salute dei consumatori. Diversi ostacoli, che includono l’elevata concorrenza, le pressioni sui prezzi e le lotte nella divisione di tecnologia medica, e le controversie sugli oppioidi negli USA hanno tenuto sotto pressione le azioni negli ultimi due anni. In calo solo del 12% rispetto al minimo del 23 marzo, JNJ ha recentemente annunciato un candidato per il vaccino contro il virus COVID-19.

L’azienda prevede di avviare studi clinici sull’uomo al più tardi entro il settembre 2020. Prevede anche che i primi lotti di un vaccino per il COVID-19 potrebbero essere disponibili per l’autorizzazione all’uso d’emergenza all’inizio del 2021. Si tratterebbe di un lasso di tempo sostanzialmente accelerato rispetto al tipico processo di sviluppo di un vaccino. Riteniamo che il consolidamento pluriennale del titolo offra agli investitori un’opportunità di crescita difensiva e a lungo termine ad una valutazione molto ragionevole. Un ampio flusso di ricavi dal suo portafoglio di prodotti di marca, nel frattempo, dovrebbe fornire un isolamento dalla crisi economica già in atto.

Approfondimento

Coronavirus e vaccino

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te