2 spettacolari ricette con la polenta mai provate prima e che non dimenticheremo più

Abbiamo visto i segreti per non sbagliare il piatto più semplice e più difficile allo stesso tempo della cucina italiana. Oggi invece vedremo 2 spettacolari ricette con la polenta mai provate prima e che non dimenticheremo più. Sì, perché è tempo di riportare sulle nostre tavole questo alimento un tempo povero e oggi protagonista di moltissime ricette. Anche dei migliori chef. Daremo ai nostri Lettori una ricetta insolita e una con la polenta ripiena. Due modi diversi per apprezzare allo stesso modo uno dei piatti più amati dagli italiani.

La variante con gli asparagi

Sicuramente non è facile abbinare polenta e asparagi perché fanno parte di due momenti dell’anno diametralmente opposti. Comunque, è possibile approfittare di quelli in barattolo, o, eventualmente di quelli che arrivano dall’estero. Per la nostra ricetta, consigliamo le dosi per quattro persone:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free
  • 1 kg circa di asparagi;
  • 250 grammi di farina gialla;
  • 100 grammi di burro per il condimento e 20 grammi per la polenta;
  • 120 grammi di formaggio grattugiato;
  • 5 uova;
  • prezzemolo e sale.

Se utilizziamo gli asparagi già pronti, ci siamo almeno tolti il pensiero del lavaggio e della cottura. Cominciamo quindi a preparare la nostra polenta con la ricetta tradizionale.

Prendiamo una padella e facciamo fondere il burro, a cui uniremo le uova. Sbattiamole vigorosamente con una forchetta fino al momento in cui saranno dense. Regoliamo di sale.

Prendiamo dei piatti possibilmente da pizza, versiamo la polenta e subito vicino gli asparagi. Sopra deponiamo le uova e spolveriamo con grana e prezzemolo.

2 spettacolari ricette con la polenta mai provate prima e che non dimenticheremo più

Per la ricetta della polenta imbottita, ci serviremo invece delle fettine di polenta già pronte, di 50 grammi di burro, 400 grammi di besciamella, parmigiano grattugiato e un paio d’etti di prosciutto cotto.

Prendiamo una pirofila e imburriamola, posizionando il primo strato di polenta che copriremo con prosciutto, besciamella e parmigiano.

Decoriamo con qualche ricciolino di burro e stendiamo ancora del parmigiano, mettendo la pirofila in forno per un quarto d’ora circa a temperatura non troppo alta. Valida sia l’idea di uno strato unico di polenta che di quello doppio, magari riducendo a metà lo spessore delle fette.

Il vino perfetto per la polenta

La polenta è un piatto rustico e deciso che solitamente chiamerebbe un vino rosso di personalità, come può essere un Valpolicella. Se facciamo prevalere però il formaggio, attenzione che potremmo anche virare su dei bianchi morbidi come l’Orvieto, la Malvasia o il Pinot. Se vogliamo una via di mezzo, perché non optare allora per un Chiaretto del Garda.

Le ricette esposte sono orientative e si prestano a molte varianti a seconda delle proprie intolleranze, gusti ed esigenze personali.

Approfondimento

Cervello più agile e reattivo grazie a questi tre alimenti

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te