2 ricette per mangiare i fiocchi di avena e che non sono il solito porridge

fiocchi di avena

L’avena è un cereale molto usato per preparare la colazione. La maggior parte delle persone la cucina in un pentolino assieme ad acqua o latte vegetale per preparare il porridge e cioè una pappa di avena.

Il porridge è tipico della Scozia e dell’Inghilterra. Negli ultimi anni si è però diffuso anche nel nostro Paese e su internet è molto facile trovare sia la ricetta tradizionale che innumerevoli varianti.

Non tutti amano però il porridge e per questo si chiedono se ci sia modo di mangiare i fiocchi di avena in un altro modo. Sicuramente immergerli in una tazza di latte caldo oppure metterne un paio di cucchiai nello yogurt è la prima idea che viene in mente. Meno persone però sanno che esistono diversi modi per usare i fiocchi di avena in cucina. In questa guida illustreremo ben 2 ricette per mangiare i fiocchi di avena e fare una sana colazione, che possa fornire energia per tutta la giornata.

Perché mangiare i fiocchi di avena a colazione? Ecco le loro innumerevoli proprietà e a cosa fanno bene

I fiocchi di avena sono un alimento dall’elevatissimo potere saziante. Favoriscono una corretta digestione e la salute cardiovascolare e metabolica. Questi sono sicuramente ottimi motivi per mangiarli spesso. Tuttavia non sono gli unici.

L’avena è infatti anche ricca di proteine di origine vegetale e di amminoacidi essenziali. Inoltre è una fonte di carboidrati complessi e dal basso indice glicemico. Per questo motivo può essere consumata anche da persone diabetiche. Infine è ricca di betaglucani, che rallentano l’assorbimento del colesterolo cattivo.

Sono anche un alimento molto consigliato a chi pratica frequentemente attività sportiva poiché:

  • contengono carboidrati a lenta digestione;
  • non provocano picchi insulinici;
  • danno energia a lungo termine al nostro corpo.

2 ricette per mangiare i fiocchi di avena e fare una colazione o merenda salutare

La prima ricetta che proponiamo è quella della granola fatta in casa. Si tratta di un’alternativa ai muesli comprati al supermercato. Questi ultimi sono spesso ricchi di zucchero. La granola si può mangiare assieme allo yogurt o al latte.

Ingredienti per 250 g di granola

  • 100 g di fiocchi di avena;
  • 50 g di miele;
  • 30 g di arachidi;
  • 30 g di uva passa;
  • 30 g di anacardi;
  • 30 g di mandorle;
  • acqua.

Versare miele e acqua in un pentolino antiaderente. Mescolare dopo aver acceso il fuoco a fiamma medio-bassa. Quando comincia a fare le prime bolle alzare la fiamma e aggiungere il resto della frutta secca tritata, poi l’avena e l’uva passa.

Continuare a mescolare. Quando gli ingredienti si saranno amalgamati fino a formare un composto, abbassare la fiamma e lasciar cuocere per altri 20 minuti. Continuare a mescolare in continuazione. Una volta che il composto si sarà dorato, spegnere il fuoco.

Quanta granola mangiare a colazione?

Come per il muesli e per i fiocchi di avena stessi, la porzione raccomandata in media è di circa 30-40 grammi massimo.

Salutari barrette con fiocchi di avena e senza cottura

Per colazione o per merenda è anche possibile preparare queste sensazionali barrette energetiche con cioccolato e fiocchi di avena.

Ingredienti per 16 barrette

  • 200 g di fiocchi di avena;
  • 160 g di cioccolato fondente almeno 70%;
  • 100 g di latte parzialmente scremato;
  • 80 g di nocciole;
  • 60 g di miele.

Frullare 130 g di cioccolato fondente assieme ai fiocchi di avena e alle nocciole. Quindi aggiungere latte e miele al composto e mescolare. Versarlo all’interno di appositi stampini per barrette. Far riposare in frigorifero per 2 ore.

Mettere a bagnomaria il cioccolato rimasto. Una volta che le 2 ore saranno passate, togliere gli stampini dal frigorifero ed estrarre le barrette. Quindi, versare il cioccolato fuso sulla base. Infine, far riposare le barrette in frigorifero.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te