2 notizie preoccupano le Borse europee ma a Piazza Affari questo titolo vola  

Nella prima seduta della settimana le Borse europee soffrono. I principali listini chiudono attorno allo zero, qualcuno in positivo altri in territorio negativo. Nel pomeriggio recuperano grazie all’apertura leggermente positiva di Wall Street, ma poi la Borsa americana ha proseguito incerta. Gli operatori oggi si sono mantenuti prudenti a causa di un dato e di una previsione che evidentemente non piacciono ma favoriscono alcune azioni. Queste 2 notizie preoccupano le Borse europee ma a Piazza Affari questo titolo vola.

Prima seduta sofferta, solo una Borsa in Europa fa bene

“HYCM”/
“HYCM”/

La prima seduta della settimana comincia nel segno della debolezza per le Borse europee. I principali indici del mercato azionario del Vecchio Continente hanno avuto un avvio di seduta molto debole. Per tutta la mattina i prezzi si sono mossi al ribasso. Solamente nel primo pomeriggio hanno recuperato un po’ grazie alle previsioni di un’apertura in positivo di Wall Street. La Borsa americana ha poi aperto con un piccolo rialzo, ma dopo tre ore di contrattazione i prezzi sono scesi sotto lo zero.

Al termine delle contrattazioni in Europa l’indice Euro Stoxx 50 ha chiuso praticamente invariato con una perdita minima. Lo stesso è accaduto all’indice tedesco Dax. La Borsa di Parigi ha, invece, terminato le contrattazioni con un rialzo minimo dello 0,1%. Mentre è andata molto meglio la Borsa di Londra, che ha chiuso con un guadagno dello 0,7%.

Piazza Affari per una volta è stata la peggiore dei principali listini del Vecchio Continente. La Borsa di Milano ha chiuso con un ribasso dello 0,4% e L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) ha chiuso a 25.930 punti. Piazza Affari è stata affossata in particolare da alcuni titoli bancari e finanziari, ma tra le blue chip è sfrecciato un titolo.

2 notizie preoccupano le Borse europee ma a Piazza Affari questo titolo vola

Due notizie hanno spinto oggi gli operatori alla prudenza. La prima notizia riguarda il nuovo balzo del petrolio. I prezzi dell’oro nero sono ritornati sui massimi dal 2014. Questa corsa incessante dei prezzi del petrolio aumenta i timori per l’inflazione. Perché l’inflazione faccia così paura ne parliamo in questo articolo: “Borse azzoppate da questo balzo che corre il rischio di scatenare una tempesta”.

Il volo dei prezzi del petrolio ha messo le ali ai titoli dell’energia. Oggi Tenaris è stata la blue chip migliore con un rialzo del 2,4%. Il titolo è al quarto rialzo consecutivo.

L’altra notizia che ha frenato le Borse riguarda una previsione al ribasso sulla crescita economica degli USA da parte di una grande banca internazionale. Secondo Goldman Sachs l’economia USA nel 2021 crescerà del 5,6% contro il 5,7% precedentemente calcolato. La revisione della crescita è maggiore per il 2022. La banca d’affari prevede che il PIL USA il prossimo anno aumenterà del 4% invece del 4,4% previsto precedentemente.

Approfondimento
Il punto sui mercati

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te