2 alimenti e oggetti da non mettere mai nel microonde per evitare danni

fornetto

Il microonde è uno degli elettrodomestici maggiormente diffusi nelle nostre case. Si usa per scaldare e cuocere le pietanze, proprio grazie all’effetto riscaldante delle microonde nella camera di cottura. Le microonde, infatti, influenzerebbero lo stato di quiete delle molecole d’acqua presenti nei cibi. L’aumento dell’energia delle molecole si tradurrebbe in un innalzamento del calore. Grazie a questo meccanismo, quindi, avverrebbe la cottura dei cibi.

Negli anni sono nate molte leggende, anche negative, in merito all’utilizzo e al funzionamento del microonde. Le conoscenze sviluppate fino ad oggi, invece, confermerebbero la bontà del meccanismo che sta dietro a questo fornetto. Le radiazioni a radiofrequenza, grazie a cui il microonde scalda i cibi, sarebbero dotate di una bassa quantità di energia. Dal momento che solo le radiazioni ad alta energia avrebbero potere ionizzante, che potrebbe causare problemi di salute, allora il cibo scaldato dal microonde non comporterebbe problemi. Il motivo è proprio che gli alimenti non sarebbero scaldati da radiazioni ionizzanti.

Detto questo, ci sarebbe un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione. Non tutti i cibi, infatti, possono passare tramite la cottura in microonde, anzi. Alcuni di questi non andrebbero mai inseriti all’interno del nostro fornetto preferito.

2 alimenti e oggetti da non inserire né scaldare all’interno del microonde

Il microonde è un elettrodomestico davvero comodissimo, perché prepara gli alimenti velocemente, ed è anche molto facile da pulire. Al suo interno dovremmo assolutamente evitare di inserire prodotti come alluminio, vimini, bambù e legno, per motivi diversi. L’alluminio, infatti, rischierebbe di danneggiare l’interno del fornetto, poiché le microonde non lo oltrepasseranno, riflettendosi direttamente sulle pareti. Il bambù, il legno e i vimini, invece, potrebbero rischiare di bruciarsi, annerirsi e, quindi, rovinarsi.

Inoltre, tra gli alimenti che, poi, non dovremmo mai e poi mai inserire in microonde ci sono le uova ancora crude, col guscio. All’interno del fornetto, infatti, l’uovo col guscio potrebbe esplodere, causando problemi a noi in primis, oltre che al microonde stesso. Il suo guscio caldo, infatti, potrebbe scoppiare e, per questo, ferire chi si trova nelle sue immediate vicinanze. In alcuni casi si potrebbe anche rischiare di rimanere ustionati, proprio a causa di questa esplosione.

Oltre a questo, dovremmo evitare di inserire nel microonde anche il peperoncino. La reazione tra la capsaicina, un alcaloide presente nel peperoncino, e le onde elettromagnetiche, aumenterebbe la pericolosità del prodotto. Questo, infatti, potrebbe produrre rischi per gli occhi, così come per il palato. Questi 2 alimenti e oggetti da non infilare mai all’interno del fornetto a microonde fanno parte di una lista ancora più lunga. Vediamo, invece, come potremmo sfruttare il nostro fornetto per disinfettare i barattoli di vetro.

Come sterilizzare i vasetti di vetro nel microonde

Dopo aver visto quali siano i 2 alimenti e oggetti da non utilizzare mai nel microonde, vediamo un utilissimo uso che si può fare di questo elettrodomestico. Infatti, non tutti lo sanno, ma il microonde sarebbe utile anche per sterilizzare i vasetti di vetro che, normalmente, si usano per marmellate, conserve e sottaceti. Questo è, probabilmente, il metodo meno sfruttato ma, non per questo, meno funzionale. Anzi, a dirla tutta sarebbe anche il più veloce da eseguire. Basterà semplicemente lavare i barattoli con acqua e detersivo e poi sciacquare bene il tutto, senza lasciare tracce.

Il secondo passaggio sarà riempire il barattolo, per poco più della metà, di acqua. Dopo aver fatto ciò, potremo inserire i vasetti nel microonde, senza tappi. Per sanificare questi ultimi, infatti, dovremo utilizzare i metodi più tradizionali, come la bollitura in acqua. A questo punto, bisognerà lasciar scaldare il tutto ad alta potenza, finché l’acqua non inizierà a bollire. Dopodiché, potremo estrarre i vasetti con le presine, avendo cura di non toccare il vetro per non scottarci.

Alla fine, basterà svuotare e capovolgere su un canovaccio pulito i nostri vasetti e lasciarli asciugare così. Per sterilizzare i tappi, invece, basterà inserirli in acqua bollente per almeno 20 minuti e poi farli raffreddare. In questo modo otterremo dei vasetti perfettamente igienizzati e pronti da utilizzare quando faremo le nostre marmellate con o senza zucchero.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te