10 regole d’oro per straordinari plumcake con i fiocchi che profumano di bontà e gonfi da fare invidia a tutti

Realizzare gustosi dolci è sempre molto soddisfacente. Con le giuste capacità e qualche furbo segreto, però, la soddisfazione è davvero massima e il risultato impeccabile. La Redazione intende svelare 10 regole d’oro per straordinari plumcake con i fiocchi che profumano di bontà e gonfi da fare invidia a tutti.

Grazie a questi consigli il risultato sarà un plumcake alto, che non presenta spaccature o fastidiose crepe e cotto a puntino! Ecco tutto ciò che occorre sapere.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Scegliere la giusta farina

La farina rappresenta l’elemento fondamentale per la buona riuscita del dolce. Scegliere la giusta farina farà la differenza nella buona riuscita della preparazione. Ma consigliamo di tentare anche l’utilizzo della farina di riso.

I vantaggi rispetto a una comune farina sono alta digeribilità e maggiore sofficità del dolce. Ottima anche l’idea di usare una parte di farina di riso e una parte di farina tradizionale.

Ingredienti bonus

La seconda delle 10 regole d’oro per straordinari plumcake con i fiocchi che profumano di bontà e gonfi da fare invidia a tutti? Si tratta di un bonus. Basta aggiungere qualche cucchiaio di yogurt per rendere il tutto immediatamente più soffice. Un altro valido sostituto è anche il latte.

La parte grassa

Suggeriamo di usare il burro per ottenere un plumcake alto e soffice. L’olio è altrettanto buono ma non apporterà al dolce quella caratteristica cremosità al palato. Tuttavia è un’ottima soluzione salutare. Su questo la scelta spetta solo al pasticciere!

L’agente lievitante

Bisogna calibrare perfettamente la dose di lievito da usare. Suggeriamo circa 20 grammi di lievito in polvere su un chilogrammo di farina.

Un dolcificante naturale

Sostituire una parte della quantità dello zucchero con il miele (meglio se biologico o casereccio) renderà il plumcake soffice e gustoso.

Il confezionamento

Anche lo stampo riveste grande importanza nella buona riuscita del dolce. Sceglierne uno troppo grande farà ottenere un plumcake basso; uno stampo eccessivamente piccolo farà strabordare l’impasto. Preferire forme rettangolari e riempire fino a tre quarti della capienza.

Mai livellare la superficie

Non bisogna mai livellare la superficie di questo dolce per non ottenere un plumcake basso e duro. Questo grave errore eliminerebbe tutta l’aria incorporata precedentemente.

Temperatura del forno

Impostare il forno sempre sui 180 gradi circa. Una temperatura eccessivamente alta, o troppo bassa, rovinerebbe l’intero risultato.

Tempo di posa

Una volta sfornato, occorre farlo riposare per un quarto d’ora almeno.

Mantenimento

Conservare in una campana di vetro il dolce ne prolungherà sapore e sofficità. Con questi furbi consigli sarà impossibile non far bene. Ecco, invece, come preparare una perfetta frutta candita con cui impreziosire questo dolce.

Consigliati per te