10 motivi per cui l’euro diventerà grande nel 2021

L’euro è la valuta ufficiale di molte nazioni europee dal 2002. 19 per la precisione, tra cui ovviamente anche l’Italia. Molte polemiche si sono avute, anche di recente, nel nostro Paese, su come l’adozione di questa valuta ci abbia svantaggiato. In realtà l’euro ci ha protetto. Protetto da un fenomeno orrendo a cui eravamo abituati. Ma di cui, avendo la più bassa cultura economico/finanziaria d’Europa (a parte la Grecia), non avevamo sentore. Cioè l’inflazione. Perché diciamo ciò? Perché i nostalgici della lira portano sempre come esempio i mirabolanti rendimenti del titoli di Stato della fine del ‘900. Dicendo che all’epoca gli italiani stavano bene, molto bene. E che lo Stato li remunerava riccamente per i prestiti che i cittadini gli facevano.

La realtà, ovviamente, era molto diversa. E’ vero che i rendimenti erano in doppia cifra. Anche vicini al 20%. Ma l’inflazione era allo stesso livello. Anzi, un pochino più elevata. Quindi i famosi rendimenti reali erano negativi. Perché se un BTP rendeva il 18%, ma l’inflazione annuale era al 20%, indovinate quanto rendeva il BTP? Un bel -2% annuale. C’era poco da stare allegri quando, per rimanere competitivi, la lira veniva continuamente svalutata. Facendo perdere potere d’acquisto. L’euro ci ha protetto da tutto questo, giova ricordarlo.

In un mondo che cambia
Investi a leva nella tecnologia con i nuovi TURBO UNLIMITED su azioni USA di BNP Paribas.
Senza scadenza

Scopri di più

In ogni caso, la valuta europea è sempre sotto osservazione. Vediamo quindi 10 motivi per cui l’euro diventerà grande nel 2021. E come poterci guadagnare.

10 motivi per cui l’euro diventerà grande nel 2021

  1. Il dollaro rimarrà debole perché la FED ha deciso così. Inoltre la mossa aiuta Trump elettoralmente, perché favorisce la ripresa dell’economia americana a livello di esportazioni.
  2. Il Recovery Plan europeo sarà in pieno svolgimento a partire dalla primavera. Questo comporterà una ripresa economica nel Vecchio Continente. Ripresa economica che vedrà protagonisti tutti gli Stati.
  3. Tutti i settori, industriali e dei servizi, vedranno una forte ripresa. Ma lo faranno in particolare quelli del digitale e della sostenibilità.
  4. Il 5G incomincerà seriamente ad essere diffuso nel Vecchio Continente. Questa diffusione avverrà prima che da altre parti. Soprattutto nei confronti degli altri partner commerciali mondiali.
  5. La crisi generata dal coronavirus sarà sotto pieno controllo. Sarà impossibile non approfittarne. E i vantaggi economici saranno evidenti.
  6. Il settore infrastrutturale europeo è più indietro rispetto ad altri. Necessita di un forte ammodernamento. Che partirà proprio dal 2021. E migliorando la logistica infrastrutturale, migliorerà anche il commercio.
  7. L’Europa crescerà più di ogni altra area economica nel 2021 (+4,5%), superando anche gli Stati Uniti (+4%) e il Giappone (+2,5%). Solo la Cina, col 6,9%, farà meglio.
  8. Di conseguenza, l’euro si apprezzerà anche contro valute come la sterlina, visto che da gennaio Brexit sarà completa. Con netti svantaggi economici e finanziari per il Regno Unito.
  9. Il turismo, una volta che ci sarà un vaccino pienamente efficace nel 2021, riprenderà a piena forza. Il Vecchio Continente è la zona del mondo con la storia più ricca e con il numero di visitatori più grande di tutti.
  10. Il supporto della BCE alle economie europee, anche quelle messe male come l’Italia, non verrà meno.

Come guadagnare da questo prospetto?

Comprando euro e vendendo dollari, sterline e yen. L’unica valuta che, logicamente, può apprezzarsi contro l’euro, è lo yuan/renmimbi cinese.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.