Tenerife: Il paradiso dei turisti e del commercio elettronico?

 Lo scrivente Dott. Riccardo Barbuti, assieme allo Staff di Proiezioni di Borsa, augura un buon inizio di 2017 a tutti i lettori della rubrica Alternativa Tenerife.

Il 2016 si e’ chiuso alla grande per l’isola, alberghi e abitazioni turistiche stracolme, un anno a doppia cifra come ho indicato precedentemente. L’economia delle Canarie consolida la sua ripresa, dopo aver registrato per tre anni consecutivi una generazione di crescita e di occupazione, principalmente grazie al buon comportamento del settore del turistico, “che batte il suo record storico con l’ingresso maggiore di stranieri turisti degli ultimi sedici anni”.

Inoltre, le vendite del settore commerciale continuano mostrando le prestazioni migliori del territorio nazionale, mentre l’attività edilizia e industria iniziano una buona ripresa.

Inoltre, secondo le previsioni del Governo delle Canarie, i turisti hanno speso circa 17 miliardi di euro, due miliardi in piu’ rispetto all’anno scorso, con il tetto dei 14 milioni di turisti ampiamente superato nel 2016, numeri spettacolari che verranno superati nel 2017?

Oggi voglio parlarvi anche di un altra futura frontiera commerciale delle Canarie, le attivita’ di marketing digitale e vendita on line, l’Arcipelago si trova infatti in una posizione strategica in mezzo tra Europa, Africa e le due Americhe. Le aziende private specie quelle telefoniche, stanno investendo pesantemente per porre la fibra in ogni angolo dell’isola e le Autorita’ pubbliche stanno incentivando sempre piu’ queste attivita’ con bonificaciones contributive, specie per giovani imprenditori, sia con un ottimo utilizzo dei fondi europei.

Le Camere di commercio di Spagna allocheranno più di 35 milioni di euro del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) fino al 2020 per promuovere l’innovazione nelle PMI con uno specifico programma InnoCámaras. Questo programma mira a migliorare la competitività delle piccole e medie imprese attraverso l’incorporazione di innovazione nella loro strategia di business.

Per effettuare questa operazione, combineranno una consulenza gratuita e personalizzata e la concessione di aiuti diretti ad attuare programmi per l’innovazione nei prodotti, servizi o processi produttivi. Il co-finanziamento coprira’ un tasso tassodi investimento che varia tra 50% e l’85%, a seconda della Comunità autonoma.

Quindi: elevati investimenti nelle infrastrutture (rete Web, aeroporti e porti), un ruolo di primo piano a livello mediatico attuale, un mercato conosciuto da 140 nazionalita’, la piu’ bassa tassazione europea grazie al REF, aiuti contributivi e possibilita’ di usufruire di finanziamenti europei.

Ecco le condizioni per chi vuole considerare le Canarie e Tenerife in particolare come la nuova frontiera del commercio elettronico e di altri innovativi progetti grazie allo staff di Alternativa Tenerife.

Cristoforo Colombo cambio’ la storia del mondo iniziando il suo viaggio dalla Gomera, altri cibernavigatori italiani potranno iniziare la loro avventura imprenditoriale dalle ottime condizioni economico fiscali che si possono trovare oggi a Tenerife?

Gli interessati possono contattarmi in Fb o in Linkedin de iniziare una concreta pianificazione grazie allo staff di Alternativa Tenerife!

Auguro un prospero 2017 a tutti i lettori.

Dott. Riccardo Barbuti

 

Tenerife: Il paradiso dei turisti e del commercio elettronico? ultima modifica: 2017-01-03T11:20:42+00:00 da redazione

Scarica il tuo e-book omaggio!

Inserisci la tua mail e scarica subito QUESTA È LA VITA DA TRADER!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.